Melfi, una card per le fasce più deboli: ecco come fare richiesta

E’ una realtà la “I.E.S- card” del Comune di Melfi per famiglie, disoccupati, pensionati, lavoratori dipendenti e autonomi in difficoltà economica.

Presentata oggi in conferenza stampa una misura straordinaria di contrasto alla povertà ampliando, con fondi prevalentemente comunali, gli aiuti alle famiglie con un intervento straordinario per l’anno 2020.

Il Comune di Melfi, a seguito della decisione presa dal Consiglio Comunale lo scorso 6 aprile, ha varato gli Interventi Economici Straordinari (IES) i cui beneficiari sono i nuclei familiari al di sotto della soglia di povertà come determinata dai parametri dell’Istat.

Per il Sindaco Livio Valvano:

“in questa fase inedita, il potenziamento delle risorse e delle misure a favore delle famiglie più fragili assume un significato strategico.

Il rallentamento dell’attività produttiva ha acuito le disuguaglianze e messo fuori gioco i più deboli.

Potenziare queste misure spostando le risorse che il Comune normalmente destina ad azioni che quest’anno non potranno essere mantenute significa fare uno sforzo strategico che coglierà due obiettivi: innanzitutto ridurre le disuguaglianze, intervenendo sui bisogni primari del tessuto sociale più debole e in secondo luogo aumentare la capacità di spesa e quindi il livello di economia locale che indirettamente avrà un beneficio dal sostegno della capacità di spesa”.

L’assessore alle politiche sociali, Giovanna Rufino, ha detto:

“Prosegue così l’impegno del Comune di Melfi a favore delle fasce più deboli per la lotta alla povertà al fine di limitare il disagio sociale che sta coinvolgendo numerose famiglie in difficoltà.

La IES ridisegna un nuovo ruolo del Comune di Melfi e degli Uffici sociali nell’accompagnare i cittadini a fruire di una misura sociale che mira al superamento di una condizione di straordinarietà dinanzi all’emergenza Covid-19”.

SCHEDA

Cosa è la IES?

La “ IES- Card” è una card elettronica ricaricabile che consentirà l’acquisto di beni alimentari, di farmaci, del pagamento degli affitti, delle bollette del gas e dell’energia elettrica e delle spese relative al mantenimento ed alla scolarizzazione o accudimento dei figli.

A chi è rivolta la IES?

Fino al 31/12/2020 potranno accedere alla misura IES i cittadini residenti nella città di Melfi alla data del 01/01/2020, a prescindere dalla condizione ISEE, purché dichiarino ( tramite presentazione di idonea attestazione rilasciata dagli Istituti di Credito e/o postali) di non avere disponibilità liquide (compresi i risparmi e i titoli di ogni e qualsivoglia natura, con esclusione delle azioni, quote o obbligazioni in società non quotate nei mercati regolamentati), alla data del 20/04/2020, superiori a 6 mensilità della pensione sociale (euro 480*6 =2.880,00).

Ma l’accesso è aperto a tutti i cittadini?

Certo, a prescindere dalla condizione lavorativa (lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi, disoccupati, pensionati etc..), purché risultino percettori di reddito mensile netto complessivo del nucleo familiare non superiore alla soglia di assoluta povertà determinata dall’ISTAT, corrispondente al paniere di consumi di beni e servizi necessari per la sopravvivenza, soglie di seguito elencate:

1. nucleo con una sola persona euro 550,00;

2. nucleo con due persone euro 800,00;

3. nucleo con tre persone euro 900,00;

4. nucleo con quattro persone euro 1.120,00;

5. nucleo con cinque o più persone euro 1.340,00.

In via del tutto eccezionale per l’anno 2020, in seguito all’emergenza Covid-19 si considerano ricadenti nella soglia di povertà anche i nuclei familiari la cui unica fonte di reddito è rappresentata dal lavoro autonomo ( impresa, arte o professione), purché non abbiamo realizzato un volume d’affari superiore a 100 mila euro nell’anno 2019.

Quale sarà il contributo erogabile?

Il quantum massimo dell’IES è determinato secondo i seguenti criteri a cui saranno aggiunti le valutazioni del nucleo familiare, la situazione reddituale ed altri aiuti (Tabella 1A, 1B e 1C).

Tabella 1C) Altri Aiuti

I cittadini che non hanno usufruito nell’anno 2020 di altri aiuti di qualunque natura e provenienza (buoni spesa, reddito minimo, reddito di cittadinanza, altri contributi comunque denominati per il contrasto alla povertà, riconosciuti dal Comune o da altri Enti), avranno un punteggio aggiuntivo di 20 punti.

 

In base al punteggio complessivo ottenuto (tab A+B+C) si formerà la graduatoria per stabilire l’ordine di priorità e per calcolare il valore IES 2020 erogabile secondo la seguente tabella:

Il su indicato coefficente va rapportato alla situazione familiare, da cui deriverà il contributo effettivo da erogare sintetizzato nella tabella che segue:

Entro quando fare richiesta?

La richiesta di aiuto straordinario potrà essere presentata entro il 31 maggio 2020 (ore 12.00), tramite il sito istituzionale dell’Ente.

Come sarà erogata la IES?

L’intervento straordinario si concretizza attraverso le seguenti modalità:

1. consegna al richiedente della card- buoni spesa spendibili per pagamento bollette per utenze indispensabili (elettricità, gas, acqua), per l’acquisto di beni di prima necessità, negli esercizi convenzionati dal Comune (supermercati, farmacie etc..);

2. pagamento diretto da parte del Comune di canoni di affitto direttamente al proprietario, mediante bonifico di conto corrente e su delega del richiedente.

La card potrà essere trasferita o convertita in denaro contante?

Assolutamente no.

Saranno effettuati dei Controlli?

Successivamente al provvedimento di concessione, l’ufficio sociale del Comune di Melfi disporrà i controlli come per legge con l’ausilio delle Amministrazioni e delle autorità preposte.a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)