Stellantis: “A Melfi non si perda nessun posto di lavoro”. Questa la richiesta

“Nel tardo pomeriggio di ieri Stellantis ha comunicato alle Organizzazioni Sindacali territoriali e nazionali l’avvio di procedura di richiesta di trattamento integrazione salariale in deroga prevista dal D. Lgs 148/2015; tale richiesta deriva dal fatto che a partire dall’8 agosto lo stabilimento Stellantis di Melfi termina tutti gli strumenti ordinari di integrazione salariale“.

È quanto dichiara il Segretario Regionale UILM Basilicata, Marco Lomio, che aggiunge:

“Ad oggi, come previsto dal D. Lgs 148/2015, c’è la possibilità di utilizzare ulteriori dodici mesi di strumento straordinario; pertanto, visto che oggi lo stabilimento di Melfi ha tutte le caratteristiche legate all’accordo di giugno 2021 per la produzione di 4 vetture elettriche, auspichiamo che si arrivi subito alla convocazione ministeriale per dare la giusta copertura salariale ai lavoratori al fine di procedere con gli investimenti previsti.

Inoltre, come UILM riteniamo ormai da tempo che, vista la grande trasformazione in atto di tutto il settore dell’automotive, non è pensabile non adottare ulteriori strumenti da parte del Governo che vadano nella direzione di un accompagnamento vero dei processi di trasformazione per far sì che i lavoratori abbiano la giusta copertura salariale ma soprattutto che si possano creare le condizioni affinché a Melfi non si perda nessun posto di lavoro”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)