Vito Bardi proclamato presidente della Regione Basilicata: ecco tutti i commenti

Il presidente della Provincia di Matera e presidente dell’Upi (Unione Province d’Italia) di Basilicata, Piero Marrese, ha espresso al nuovo presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, gli auguri di buon lavoro per l’importante incarico che gli è stato attribuito dai lucani con le elezioni del 24 Marzo scorso:

“Una grande responsabilità per il futuro dei nostri territori e delle nostre comunità che, per poter avere più peso, richiede uno sforzo congiunto di tutte le istituzioni.

In particolare è necessario restituire alle Province condizioni di agibilità per poter svolgere al meglio le proprie funzioni strategiche: la sicurezza delle scuole, quella delle strade, le azioni a salvaguardia dell’ ambiente.

Garantire scuole e strade sicure è un diritto sacrosanto dei cittadini e le istituzioni hanno il dovere di fare tutto ciò che è possibile per assicurarlo.

Questi compiti sono stati svolti comunque negli ultimi anni, facendo registrare risultati significativi, mantenendo inalterate, in capo alle Province, tutte le responsabilità ma, contestualmente, sottoponendo le stesse Province a una drastica riduzione di risorse e di personale. Con i rappresentanti istituzionali che hanno operato, e continuano a operare, senza percepire alcuna indennità.

La speranza è che la Regione Basilicata possa condividere, con scelte tangibili, lo sforzo di rimettere le Province nelle condizioni di poter adempiere pienamente ai propri compiti.

Auspico, in tal senso, di poter trovare nel Presidente Bardi e nella Regione Basilicata interlocutori attenti e preziosi alleati per questa battaglia istituzionale, nella convinzione di poter così offrire servizi più efficaci ai nostri territori e di poter meglio rispondere ai bisogni e alle aspettative delle nostre comunità”.

Anche l’Avis regionale di Basilicata, attraverso il presidente Rocco Monetta, formula al neo presidente della Regione Basilicata i migliori auguri di buon lavoro:

“nella speranza di una proficua collaborazione, che possa declinarsi in un ascolto continuo delle istanze che provengono dal volontariato del sangue, fiore all’occhiello di questa Regione, e per la risoluzione delle tante problematiche che lo riguardano”.

Ecco quanto dichiara il segretario dell’Ugl Matera, Pino Giordano:

“È tempo di razionalizzazioni, più partecipazione, meritocrazia, rispetto delle regole per lavorare insieme, valorizzando le competenze.

Essere nuovi come reazione a un presente durissimo e come una necessità di coraggio e radicalità in un cambiamento che deve vedere tutti protagonisti, a partire dalle Istituzioni, riformando necessariamente e ineludibilmente la macchina Regionale, in cui nessuno può sentirsi escluso.

Per l’Ugl ha valore come strada obbligata per la Basilicata, da oggi il Presidente Bardi dovrà avere il coraggio di cambiare perché dalle urne gli è stata affidata la guida della nostra regione.

Al Governatore Bardi facciamo gli Auguri, non solo formali, ma nel segno della partecipazione.

Ci auguriamo che da oggi le cose cambino, vogliamo lavorare insieme sinergicamente, se lo riterrà opportuno, senza pregiudizi, ed alla pari degli altri.

L’Ugl rappresenta la quarta forza sindacale, ed anche a noi spetta il compito di sfamare questa sete di comprensione che emerge chiara nelle parole e nelle richieste di cittadini mai così attenti, maturi, critici.

E questo è un bene, ci obbliga alla chiarezza e alla sincerità, ci impone di stare ai fatti, che sono quelli che chiedono i lucani.

Da Matera e non solo vogliamo soluzioni immediate, perché non si può più aspettare, visioni di lungo respiro, perché la speranza non vada persa, giusti riconoscimenti all’impegno e al sacrificio mediante interventi concreti e realizzabili nell’immediato.

Questa è, se vogliamo, la rivoluzione democratica: da subito intervenire su ambiente, lavoro, sanità, imprese, artigianato, trasporti, agricoltura, cultura.

Diciamo a Bardi che non c’è più un tempo per tutto, questo è il tempo giusto per proporre un cambiamento.

L’Ugl da Matera è pronta, per collaborare: all’indifferenza e all’arroganza che il Governo regionale ha mostrato rispetto all’impoverimento ed al degrado che sta investendo la Provincia di Matera, bisogna rispondere invertendo le tendenze in atto ed affermare il diritto dei materani al lavoro, alla formazione, alla sicurezza, alla salute; bisogna cambiare nettamente il segno delle scelte politiche che i Governi nazionale e regionale di centro sinistra hanno compiuto mediante un processo di ulteriore aggravamento della condizione economica, sociale e civile del territorio.

L’Ugl al Presidente dice di andare Avanti”.

Il Presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino:

“L’auspicio è che possa intessersi una proficua collaborazione fra le istituzioni in modo da porle nella migliore condizione per poter rispondere ai bisogni dei territori, dei cittadini e delle nostre comunità.

La Provincia, in particolare  deve essere messa nuovamente nella condizione di poter adempiere pienamente ai propri compiti delicatissimi: la sicurezza delle scuole e delle strade e la sostenibilità ambientale, in primo luogo.

Perché questo possa accadere, all’Ente vanno garantite le necessarie risorse umane e finanziarie.

Quelle che le sono state sottratte nel corso degli ultimi anni.

Auspico che, su questo, la Provincia possa trovare, nella Regione Basilicata e nel Presidente Bardi, preziosi alleati”.

Così Giuseppe Ticchio, componente della Federazione delle Associazioni Lucane in Svizzera:

“La Federazione delle Associazioni Lucane in Svizzera a due giorni dell’ufficializzazione a Presidente della Regione di Basilicata del Generale Vito Bardi, intende formulare gli auguri più sinceri per l’assunzione di questo impegnativo ruolo e auspichiamo al Presidente Vito Bardi buon lavoro al servizio della Regione Basilicata, da parte di tutti i Lucani nel mondo.

L’importante frase detta a caldo dal Presidente Vito Bardi, dopo la certezza del voto, è stata ‘sarò il Presidente di tutti i Lucani’, con questa frase auspichiamo che si rivolga anche ai Lucani nel Mondo.

La Federazione delle Associazioni Lucane in Svizzera formula anche a tutti i 20 consiglieri eletti i migliori auguri per un lavoro costruttivo per la regione e per i suoi abitanti ricordando che il futuro della nostra regione si costruisce anche con il sostegno dei Lucani nel mondo, come i decenni passati insegnano.

Perciò lavoriamo insieme e lavoriamo bene, tutti ne trarremo benefici.

In questo giovedì Santo, la Federazione delle Associazioni Lucane in Svizzera formula al Presidente Vito Bardi, a tutti i consiglieri eletti, ma anche a quelli della scorsa legislatura, cosi come a tutto lo staff della redazione di Basilicatanet e alle loro famiglie gli auguri più sinceri per questa Santa Pasqua”.

L’Istituto Superiore di Studi Giuridici, a nome del Suo Responsabile per la Basilicata, Giuseppe Potenza, esprime il più vivo e sincero sentimento di soddisfazione per l’avvenuta proclamazione a Governatore della Basilicata, da parte dell’Ufficio centrale regionale istituito presso il distretto di Corte di Appello di Potenza, del Gen. Vito Bardi:

“Auguri di buon lavoro al neo presidente della Regione Gen. Vito Bardi; a Lui e ai nuovi consiglieri i Lucani hanno affidato la guida della nostra regione, una guida non facile in un periodo altrettanto complicato.

Possibili difficoltà che potrebbero presentarsi saranno senz’altro superate con la passione e la competenza che tutti gli eletti in seno al Consiglio metteranno in campo per attuare il loro programma.

L’auspicio è che, con il nuovo Esecutivo, si possa attuare un cammino di indispensabile e proficua collaborazione con gli enti locali che permetta di raggiungere, prima e meglio, gli obiettivi comuni”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)