Piazza Orazio a Venosa apre le porte ad artisti dal mondo! Sindaco ai fornelli propone le nostre gustose orecchiette

Ieri, Domenica 14 Ottobre, si è svolta a Venosa la quattordicesima edizione del Festival dei Cinque Continenti, la rassegna di spettacoli e arte ideata dall’associazione culturale “Il Circo dell’Arte” e organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Venosa.

Novità di questa edizione è stato uno show cooking in Piazza Orazio, che ha preceduto i tradizionali spettacoli con artisti e compagnie internazionali: “Vi racconto il mio primo – Quattro sindaci ai fornelli”.

I sindaci di quattro comuni i veri protagonisti, ognuno in rappresentanza di una provincia diversa:

  • Umberto Di Michele, sindaco di Carapelle (FG);
  • Beniamino Palmieri, Sindaco di Montemarano (AV);
  • Andrea Bernardo, sindaco di Colobraro (MT);
  • Tommaso Gammone, sindaco di Venosa.

I quattro cuochi, per un giorno, hanno dovuto cimentarsi nella preparazione di un primo piatto caratteristico della tradizione del proprio comune.

Ognuno di loro è stato affiancato e coadiuvato da una propria concittadina, scelta per la conoscenza delle specialità culinarie e dei prodotti tipici del suo paese.

Una apposita giuria, composta da rappresentanti dell’I.I.S. “G. Gasparrini” di Melfi e di Slow Food – Condotta del Vulture e presieduta dal dirigente scolastico Michele Masciale, ha decretato il piatto vincitore della sfida, mediata dal giornalista Piero Russo.

Questo rappresenta solo uno dei tanti appuntamenti succedutisi nel corso del Festival dei Cinque Continenti, tra gli eventi riconosciuti come meritevoli di rientrare nel patrimonio dei beni intangibili della Regione Basilicata, avente lo scopo di promuovere la conoscenza di tradizioni da tutto il mondo, mescolandole con la storia locale rappresentata dai monumenti.

Fin dalla sua nascita, nel 2005, il festival è stato concepito come luogo di incontro e di contaminazione tra culture e popoli diversi, in cui viene stimolato il confronto, esaltata la diversità, favorito il dialogo, promossa la conoscenza, incentivata la multiculturalità.

La manifestazione è andata a coincidere con la seconda delle due “Giornate FAI d’Autunno”, organizzate dai volontari FAI del Vulture-Alto Bradano (Delegazione di Potenza), e con “La Domenica nel Borgo”, promossa dall’Associazione de “I Borghi più belli d’Italia”.

Di seguito alcune foto dei sindaci partecipanti, della giuria e delle orecchiate presentate dal Primo Cittadino Gammone.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)