Melfi-Potenza: sul “Ponte del diavolo” lavori fermi al “semaforo”, ecco cosa temono gli automobilisti

Sembrava che la messa in sicurezza del viadotto “Scescio” sulla Melfi-Potenza fosse imminente.

Come anticipato qualche settimana fa, l’Anas aveva fatto sapere che ci sarebbero stati:

  • “Interventi di risanamento del viadotto ‘Scescio’ sulla Strada Statale n. 658 ‘Potenza-Melfi, ricadente sul territorio del Comune di Barile”.

Più di 6 milioni di euro, infatti, sono stati destinati al recupero di:

  • travi;
  • barriere di sicurezza;
  • pile;
  • copertura e protezione del cemento armato degradato.

Attualmente sul “Ponte del diavolo” non ci sono operai a lavoro ma l’unico intervento apportato (che aveva lasciato ben sperare gli automobilisti) è un doppio senso alternato regolato da un semaforo.

In redazione continuiamo a ricevere segnalazioni da parte di automobilisti preoccupati che (da circa 5 giorni nel vedere lo stato dei lavori fermo a un “semaforo”) si chiedono:

“Non è che questo intervento è un contentino per tenerci tranquilli?

Speriamo che la situazione attuale non resti tale per molto tempo.

Il nostro auspicio è quello di vedere presto operai all’opera sul viadotto Scescio”.

Cosa ne pensate?

Di seguito due foto del viadotto “Scescio”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)