MELFI: INGANNA TURISTA E LA PORTA IN UN LUOGO ISOLATO. BRUTTA AVVENTURA PER LA GIOVANE OSPITE

violenza-sessuale

Un melfitano di 27 anni, è stato denunciato dal personale del Commissariato di Polizia di Stato di Melfi.

L’uomo è accusato di tentata violenza sessuale a danno di una turista.

Dalla ricostruzione dei fatti (che si sono verificati lo scorso mese di Agosto) è emerso che la giovane donna in vacanza in Basilicata, dopo aver visitato la cittadina federiciana, si è diretta
verso la Stazione Ferroviaria per far rientro a Potenza dove alloggiava.

Durante il tragitto però avendo perso l’orientamento, ha chiesto indicazioni ad un giovane che camminava nella sua stessa direzione.

L’uomo dopo averle detto che stava andando proprio alla stazione, l’aveva invitata a seguirlo, accelerando il passo.

Anziché alla Stazione Ferroviaria, però, l’uomo ha condotto la ragazza su una stradina isolata con il pretesto che si trattava di una scorciatoia.

Quando la donna, assalita dal dubbio che
non fosse la strada giusta, aveva manifestato la sua intenzione di tornare indietro, il giovane l’ha afferrata per le braccia, scaraventandola a terra.

La donna è riuscita però a divincolarsi e scappare via, chiamando il “113”.

Grazie alla sua dettagliata denuncia, il personale del Commissariato ha posto in essere un’attività di indagine effettuando alcuni sopralluoghi e analizzando le immagini delle telecamere di videosorveglianza di svariati esercizi commerciali dislocati lungo la strada percorsa a piedi dalla vittima unitamente all’uomo.

Ed è proprio grazie alle immagini estratte dai video che gli agenti di Polizia sono riusciti ad individuarlo.