Scuola: quest’anno si boccia! Ecco le ultime notizie

Quest’anno sarà possibile bocciare sia alle scuole superiori che alle scuole medie.

Nonostante la scuola (in particolar modo quella secondaria) sia stata a intermittenza, tra didattica a distanza e in presenza, il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha deciso di tornare all’epoca pre-Covid, dopo un anno dove erano stati tutti ammessi alla classe successiva.

Una decisione che trova il plauso convinto dei dirigenti scolastici.

Lo stesso Ministro Bianchi aggiunge:

“Bisogna comunque tenere conto delle peculiarità delle attività didattiche realizzate, anche in modalità a distanza, e delle difficoltà incontrate in relazione alle situazioni determinate”.

Secondo un sondaggio effettuato da Skuola.net su 2.500 alunni di scuole medie e superiori, la maggior parte si mostra favorevole al ripristino di una qualche forma di selezione.

Anche se, in realtà, siamo di fronte a una spaccatura netta:

  • il 56% è d’accordo sul ritorno delle bocciature;
  • quelli che si oppongono a tale scenario sono il 44%.

Per oltre due terzi dei pro-bocciature (ovvero il 68%) chi aveva voglia di studiare ha continuato a farlo anche durante la difficile convivenza con la Dad e, quindi, non sarebbe giusto se venisse riservato lo stesso trattamento indistintamente a tutti gli studenti.

Gli studenti che invece si sono dichiarati contrari alle bocciature portano avanti diverse tesi di presunti danni subiti a livello psicologico:

  • per il 48%, nell’ultimo anno, ci sono state troppe difficoltà dal punto di vista emotivo e mentale per portare a un giudizio obiettivo da parte dei professori.
  • Per il 30%, invece, la colpa è proprio della didattica a distanza, che ha impedito di rendere come sarebbe avvenuto in classe.

E voi cosa ne pensate?a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)