Questa scuola del Vulture-Melfese si rifà il look! Al via i lavori

Hanno preso il via, nei giorni scorsi, i lavori di consolidamento statico dell’Istituto Agrario di Castel Lagopesole e quelli di realizzazione della nuova Palestra a servizio del complesso scolastico e della comunità intera della zona.

Ecco quanto si apprende da una nota della Provincia di Potenza:

“In un sopralluogo, Il Presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino, insieme ai responsabili ed ai tecnici dell’ufficio competente (gli ingegneri Spera, Cappa ed il geom. Buono), presenti anche il Consigliere provinciale Antonio Pace e i rappresentanti dell’impresa appaltatrice, ha fatto il punto su quella che è la nuova fase di interventi programmati dalla Provincia di Potenza e destinati a dare concretamente il segno di una ripartenza nel dopo Covid fatta di impegni assunti e rispettati, ma soprattutto di spinta reale all’economia lucana attraverso la messa in campo di risorse e di rapidità nelle risposte da dare al bisogno di lavoro della nostra gente”.

Il Presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino, ha spiegato:

“Questi lavori ed i cantieri che si apriranno nelle prossime settimane per dare sicurezza alle scuole e garantire  attenzione alla viabilità provinciale con nuovi finanziamenti oltre con gli impegni assunti a cui speriamo dia seguito anche la Regione oltre al Governo Nazionale, sono l’elemento significativo, di una ripresa di attenzione forte e vera nei confronti delle Province, alla luce delle responsabilità nazionale affidate nei settori della viabilità e trasporti e più in particolare di quello dell’edilizia scolastica dove bisognerà rimodulare ed intervenire complessivamente alla luce delle disposizioni che garantiscano la sicurezza dei luoghi”.

Sui dettagli dei lavori, la Provincia di Potenza dichiara:

“L’opera è realizzata con fondi ottenuti grazie al protocollo d’intesa sottoscritto nel marzo 2015 con il Comune di Avigliano, che ha accettato di renderla d’interesse collettivo e di destinarla anche alle scuole primarie, consentendo l’attribuzione di risorse altrimenti non assegnabili.

La palestra è realizzata con struttura di travi ad inclinazione variabile in legno lamellare, in modo da formare una copertura a quattro falde inclinate, collegate da arcarecci e controventi nelle campate laterali e in quella centrale. Le pareti e i solai saranno interamente in legno, con cappotto in lana di roccia e placcature interne in fibrogesso, scelta che, oltre a essere premiante per i brevi tempi di realizzazione e per le ottime prestazioni energetiche e acustiche, comporta benefici in termini di costi di gestione e di benessere.

Le chiusure laterali ‘a timpano’ saranno realizzate in vetro-camera di sicurezza, nonché munite di sistema di ombreggiamento, per evitare l’irraggiamento diretto e l’abbagliamento durante le competizioni sportive.

Oltre alla certificazione antincendio, l’edificio è stato progettato con prestanza strutturale tale da soddisfare i requisiti della classe d’uso IV, che ne permettono l’uso quale edificio strategico ai fini della gestione di calamità. Nella progettazione impiantistica si è prestata particolare attenzione al risparmio delle risorse elettriche, termiche e idriche, tanto che lo stabile raggiunge la massima classe di prestazione energetica A4.

La pavimentazione nella palestra sarà realizzata in legno massello, fornito di segnaletica per campo da gioco per la pratica delle discipline del basket, del calcetto e della pallavolo.

Grazie a molteplici accorgimenti della progettazione sarà garantito l’accesso e facilitata la fruizione degli spazi esterni e dell’impianto interno anche da parte di soggetti che hanno ridotte o impedite capacità di deambulazione, nonché a persone cieche o ipovedenti.

Oltre che dall’area scolastica, alla struttura potrà accedersi direttamente dall’esterno, in modo da favorire la pratica sportiva da parte dei Cittadini, come richiesto in particolare dal Comune di Avigliano.

La visibilità della sagoma del manufatto sarà mitigata da una cortina di alberi ad alto fusto, di essenze autoctone, che saranno impiantati lungo i bordi di valle del fabbricato”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)