Melfi: in carcere 22enne scoperto dalla Polizia

Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito di stringenti attività di contrasto ai reati commessi da stranieri non comunitari, gli agenti della Sezione contrasto alla criminalità diffusa, straniera e prostituzione della Squadra Mobile della Questura di Potenza, hanno eseguito un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa nei confronti di un cittadino marocchino F. A. di anni 22, gravato da numerosi pregiudizi di polizia per spaccio di sostanze stupefacenti.

L’arrestato, entrato nel 2006 in Italia come clandestino, nel 2009 beneficiava di un permesso di soggiorno per emersione da lavoro subordinato e dal 2012, grazie alla licenza per commercio ambulante di prodotti tessili, otteneva il rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro autonomo.

Il cittadino nord africano, nel recente passato, per le frequentazioni con persone originarie del Comune di Melfi, era sotto osservazione dagli agenti della Squadra Mobile di Potenza, i quali ieri lo hanno tratto in arresto per Ordine del G.I.P. presso il Tribunale di Arezzo, per il reato di cessione di sostanza stupefacente del tipo hashish, ex art. 73 comma 4 T.U. 309/1990.

Dopo gli accertamenti di rito, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Melfi, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)