Melfi: al via il progetto di Vincenzo e Pasquale per sostenere l’agricoltura lucana e portare solo il meglio sulle nostre tavole!

Continua la battaglia dei produttori lucani per dire basta al grano importato dall’estero.

Diverse settimane fa la Basilicata ha lanciato la campagna “Compra lucano! Mangi sano e dai una mano”, promossa dal Dipartimento Agricoltura della Regione.

Come sostenuto dall’assessore regionale alle politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli:

“L’invito è di comprare prodotti dell’agroalimentare lucano sostenendo il reddito delle nostre aziende, in una sorta di economia solidale”.

Sosteniamo la nostra Italia e la nostra Basilicata, dunque, proprio come fanno Vincenzo Santangelo e Pasquale Nigro.

Vincenzo e Pasquale, cugini nella vita privata e affiatati soci in ambito lavorativo, sanno bene quanto sia necessario sostenere l’eccellenza nostrana, oggi più che mai minacciata dagli effetti del Covid e dalle importazioni.

Contattati dalla nostra Redazione, ecco cosa hanno dichiarato:

“È importante appartenere ad una filiera cerealicola, avere un contratto con delle garanzie di prezzo.

Granditerre è un marchio 100% lucano, frutto del nostro lavoro; un marchio che rappresenta la filiera corta, il ‘chilometro 0‘.

Granditerre è stata riconosciuta come Eccellenza Italiana 2020.

Si tratta di una etichetta prestigiosa, che identifica con un numero di serie l’azienda che più si è distinta per qualità e competenza nel corso dell’anno.

A partire dalla maestria degli agrioltori lucani, Granditerre lancia la sua filiera di grano duro per produrre prodotti tracciati e controllati, sperimentando sul territorio diverse varietà di farine geneticamente predisposte per offrire sia qualità che quantità, dunque vantaggi sia per i coltivatori che per i produttori.

Stiamo ricercando produttori cerealicoli e centri di raccolta dislocati sul nostro territorio per poter portare avanti l’idea di una filiera che sia 100% lucana, facendo dei ‘contratti di filiera’ che prevedano una remunerazione diversa, fatta di premialità e di un minimo garantito”.

Facciamo i nostri complimenti a Vincenzo e Pasquale e al loro lavoro che poggia le sue solide basi sull’amore per la nostra terra e su una grande voglia di reinventarsi, affinché possiamo avere sulle nostre tavole prodotti sempre più genuini.

Per chi volesse ulteriori info di seguito i contatti diretti:

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)