Emergenza Coronavirus, l’Avis Basilicata accanto agli operatori: acquistate visiere e tute protettive

Non si ferma in questo periodo difficile la solidarietà di Avis Basilicata, che oltre a garantire il fabbisogno di sangue nella nostra regione, ha avviato una raccolta fondi tra le Avis, a cui hanno aderito le provincia di Matera e Potenza e varie Avis Comunali di Atella, Avigliano, Baragiano, Corleto Perticara, Craco, Francavilla in Sinni, Genzano di Lucania, Grumento, Lagonegro, Lauria, Marconia, Maschito, Matera Comunale, Miglionico, Montescaglioso, Muro Lucano, Nova Siri, Palazzo San Gervasio Picerno, Pietragalla, Pietrapertosa, Pisticci, Policoro, Potenza Comunale, Rionero, Rivello, Ruoti, San Chirico Raparo, San Fele, Scanzano Jonico, Senise, Valsinni e Venosa.

L’Associazione spiega:

“La scelta è stata quella di avviare una diretta collaborazione con la task force regionale mettendo a disposizione la somma di circa 30 mila euro, di cui 15 mila euro da parte dell’Avis regionale, simbolicamente a nome di ciascun socio, a cui si aggiungono le donazioni delle Avis territoriali.

In accordo e a stretto contatto con il direttore generale del Dipartimento Politiche della Persona della Regione, Ernesto Esposito, si è provveduto, a fronte di esplicita richiesta della task force, ad acquistare dispositivi di protezione individuale per gli operatori sanitari che si occuperanno di monitorare i pazienti positivi al coronavirus.

Nello specifico si tratta di visiere e tute protettive, il cui reperimento non è stato semplice.

A ciò si aggiungeranno altri dispositivi o strumentazioni a seconda della necessità che ci verranno esposte.

Collaborazione con le Istituzioni e servizio per il prossimo, Avis sempre presente”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)