Emergenza Coronavirus, Barile: la Cementeria Costantinopoli dona 100000 euro per aiutare la sanità lucana!

Non si fermano le azioni di solidarietà per combattere l’emergenza Coronavirus.

I fratelli Claudio, Dario e Orlando Rabasco che rappresentano la Cementeria Costantinopoli hanno infatti deciso di donare 100000 euro alla Sanità lucana.

Di seguito la lettera indirizzata al Dott. Barresi, Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria San Carlo:

“Egregio Signor Direttore Generale,

la scrivente società Cementeria Costantinopoli Srl rappresentata dai fratelli Claudio, Orlando e Dario Rabasco, sensibili tutti, da sempre, alla nostra comunità ed alle difficoltà derivanti dalle calamità cui la stessa e le strutture pubbliche locali sono gravate e tenuto conto, in particolare, delle enormi problematiche correlate alla pandemia generata dal Covid-19, con la presente Le comunico la volontà di donare la somma di euro 100.000,00 (centomila/euro), a favore della Struttura beneficiaria in indirizzo da Lei rappresentata”.

È stata, inoltre, decisa la chiusura delle attività svolte nelle sedi di Barile, Atella, Piacenza e Bergamo per salvaguardare i dipendenti proprio alla luce della situazione di emergenza che tutti stiamo vivendo.

Aggiungono i fratelli Rabasco:

“Abbiamo deciso di salvaguardare oltre 500 famiglie restando a casa nonostante l’ultima ordinanza dia la possibilità di continuare le attività produttive”.

Facciamo i nostri complimenti ai fratelli Rabasco per la donazione, augurandoci, inoltre, che questa emergenza termini quanto prima.a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)