Rionero, il Certamen entra nel vivo: più di 50 scuole da tutta Italia danno inizio alla competizione!

Terza ed ultima giornata, ieri 8 Maggio, di “Aspettando il Certamen”, sezione introduttiva del Certamen “G. Fortunato” dell’ I.I.S. di Rionero.

Presso la sede del Campus, dopo i saluti del Sindaco Luigi Di Toro, della prof.ssa Giuseppina Cervellino (Dirigente emerita dell’ Istituto), di Paola D’Antonio, presidente del Consiglio d’Istituto, e di Christian Strazza della Pro Loco di Rionero, sono stati messi in scena gli Ateliers Creativi, animati dagli alunni dell’ I.I.S. “G. Fortunato” e curati dai docenti:

  • Antonietta Mortella;
  • Vincenza Pierro;
  • Incoronata Di Lorenzo;
  • Manuela Petraglia;
  • Angela Formichella;
  • Gabriella Ciampa;
  • Rosa Cittadini;
  • Silvana Possidente;
  • Angela Foti.

Ecco una nota dello staff organizzativo del Certamen che spiega nel dettaglio cosa sono questi ateliers:

“Gli ateliers, legati ai temi Radici-Percorsi, Utopia-Distopia, Connessioni-Riflessioni, Continuità-Rottura, Futuro-Remoto, e ispirati alle opere letterarie Il gabbiano Jonathan Livingston di Bach, Il piccolo principe di de Saint-Exupéry, Pinocchio di Collodi e  Alice nel paese delle meraviglie di Carroll, consistono in installazioni che, attraverso oggetti ed estratti dai testi, inducono i visitatori a riflettere sui temi proposti.

Suggestiva anche la drammatizzazione ispirata ai testi sopra menzionati, animata dagli alunni dell’Istituto.

La serata, condotta da Chiara Lostaglio, è stata un tripudio di emozioni e bellezza”.

Il programma della XV edizione del Certamen, tuttavia, è entrato oggi nel vivo.

Si è conclusa la prima giornata dedicata alle attività che coinvolgono i ragazzi, provenienti da più di 50 scuole italiane: l’elaborazione del saggio, nella sede del campus, e la competizione debate, nella sede dell’ex “C. Levi”.

Contemporaneamente si è svolto il convegno, preceduto dai saluti della Dirigente Scolastica, Antonella Ruggeri, del vescovo della nostra diocesi, mons. Ciro Fanelli, del segretario generale della fondazione “Matera 2019”, Giovanni Oliva, della referente ADI SD Basilicata, Deana Summa.

Stamattina, in occasione dell’evento coprodotto dal comune di Rionero con la Fondazione Matera Basilicata 2019, che prevede la designazione di Rionero Capitale per un giorno, con un programma ricco di eventi pomeridiani e serali, ci sono stati scambi di doni tra il segretario della Fondazione e il delegato del Sindaco, l’assessore Mauro Tucciariello, per avviare ufficialmente la giornata in cui il centro lucano si è fatto interprete dell’importante iniziativa regionale.

I relatori, Roberto Chiesi (responsabile Centro Studi Pasolini), Giuseppe Accascina (Sapienza, Università di Roma), Francesco Giasi (direttore Fondazione Gramsci), hanno parlato, da diverse prospettive, dell’attualità del binomio palazzo/piazza, in relazione a temi letterari, artistici, scientifici e storici.

Ha coordinato l’attività Michela Costantino (ADI SD – Associazione degli italianisti- sezione didattica).

Di seguito tre foto della manifestazione.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)