Rionero: grazie ai Giovani della Croce Rossa il Coronavirus non ferma la fantasia! Colori, disegni e tanti premi con il progetto dedicato a bambini e ragazzi

Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato, Unità e Universalità: questi i Princìpi Fondamentali del Movimento Internazionale di Croce Rossa.

7 parole, che ne costituiscono lo spirito e l’etica e mettono in circolo uno scambio virtuoso tra “il dare” e “il ricevere”, nutrendo la comunità di forza, speranza e civiltà.

Una base solida, dalla storia ultracentenaria, che ha spinto una miriade di operosi animi a riscoprire una nuova generosità, nel pieno di un’emergenza sanitaria mondiale.

Si tratta dei Volontari, i quali, muniti di pettorina, guanti, mascherina e, soprattutto, delle migliori intenzioni, hanno speso parte del loro tempo per porsi al servizio delle fasce più vulnerabili, come anziani e bambini.

I bambini.

Li vediamo, con i loro piccoli piedi, a segnare la strada per un nuovo futuro, in un contesto che, il più delle volte, li dimentica.

Ma la Croce Rossa del Vulture no: è grazie ai giovani che la compongono, infatti, che è nato il Progetto “Covid Kids”.

A Rionero, il Centro Diurno disabili e gli Istituti Scolastici (classi III, IV e V per le elementari; I, II e III per le medie) hanno accettato la sfida di introdurre il concetto di “arte” come “cura e terapia” nelle vite dei bambini, perché questi mettessero a fuoco e riuscissero ad esorcizzare, attraverso la semplicità di un foglio A4, il destabilizzante contesto venuto a crearsi.

Ecco ulteriori dettagli del progetto, riferiti alla nostra Redazione direttamente dagli organizzatori:

“Abbiamo voluto osservare il mondo attraverso gli occhi dei nostri piccoli interlocutori, la cui sensibilità ha decisamente preso forma e colore in disegni e quadri illustrati, da sempre considerati strumenti pedagogici di grande valenza.

Grazie al contributo dei volontari, abbiamo ritirato casa per casa ben 84 lavori; in seguito, in collaborazione con le referenti di ogni istituto, le educatrici del Centro Diurno ed il Comune, abbiamo eletto un vincitore per ogni categoria di classe.

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno accompagnato in questa esaltante esperienza”.

Parola a Salvatore Mecca, Presidente della Croce Rossa Italiana Comitato del Vulture:

“Si è concluso il percorso del primo progetto ideato e sviluppato interamente dai volontari all’interno del Comitato del Vulture della Croce Rossa Italiana.

Sebbene la loro esperienza nell’associazione sia iniziata solo pochi mesi fa, hanno chiaramente mostrato il grandissimo valore che un gruppo può dare.

Hanno favorito il dialogo, il confronto e soprattutto la collaborazione, strumenti fondamentali per raggiungere risultati efficaci e di alta qualità.

Con questi strumenti hanno offerto gratuitamente e spontaneamente un servizio indispensabile ai soggetti fragili, in questo caso i bambini e i ragazzi dell’intera comunità del Vulture, in sintonia con le esigenze ed i bisogni emergenti dovuti a questo particolare momento storico, contribuendo a formare i cittadini attivi del domani.

Tutto questo all’interno della nostra associazione rappresenta la ‘Strategia della Gioventù’.

Il Presidente, i membri del Consiglio Direttivo e l’intero Comitato del Vulture della Croce Rossa Italiana, sono orgogliosi di loro”.

Facciamo i nostri più sentiti complimenti a tutti i Giovani della CRI.

Di seguito le foto delle premiazioni che si sono svolte al Palazzo “Giustino Fortunato”, durante le quali i bambini sono stati omaggiati di attestati, magliette personalizzate, dolciumi e album di figurine.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)