Picchetto d’onore della Polizia di Melfi e Rapolla per l’ultimo saluto a Pino!

Oggi, a Rapolla, Picchetto d’onore della Polizia Locale per l’ultimo saluto a Pino Larotonda, vittima a soli 38 anni del Covid-19.

Ecco la testimonianza del Primo Cittadino, Biagio Cristofaro:

“Uno dei momenti più brutti che assisto da Sindaco di questa comunità.

Abbiamo ritenuto che il nostro contributo potesse essere la nostra presenza e concedergli un Picchetto d’onore.

Oggi non ho tante parole, vi chiedo di rispettare il nostro silenzio, il silenzio della famiglia e pregare per tutti loro.

Cari cittadini, come primo cittadino è stato difficile trattenere le lacrime davanti ad un UOMO che ha dato tanto alla nostra comunità e che oggi vola in cielo.

Ciao Pino, GRAZIE DI TUTTO!”.

L’intera Amministrazione comunale ha aggiunto:

“È stato difficile oggi non accoglierlo con una folla di gente a cui voleva bene.

Abbiamo ritenuto importante esserci, stare vicino alla famiglia perché loro ora hanno bisogno di tutti noi.

Ciao Pino, GRAZIE DI TUTTO!”

Presente alla cerimonia funebre anche Livio Valvano, Sindaco di Melfi, città in cui il giovane risiedeva.

Queste le sue parole:

“Da due giorni non scrivo ne pubblico immagini sui social.

Non sai cosa dire, fare o scrivere quando ti imbatti nell’imponderabile, salvo subire un forte sentimento di frustrazione insieme alla sofferenza per ciò che accade e che non puoi impedire, per quello che vedi e per il dolore delle persone che percepisci.

Oggi PINO Larotonda è stato accompagnato nell’ultimo viaggio fino alla sua casa definitiva del cimitero di Rapolla.

Alla sua mamma, alla sua famiglia di Rapolla e alla famiglia di Melfi, ad Alessia e Nicole, il nostro abbraccio, di noi tutti.

NON DOVRANNO SENTIRSI SOLI”.

Così, come i tanti palloncini liberati nel cielo nel corso della celebrazione, è volata in pace l’anima dell’amato Pino.

Di seguito due immagini del rito.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)