Melfi su incendio, scuola e accoglienza: ecco gli altri punti del Consiglio Comunale

Gestione della piscina comunale, servizio di accalappiamento cani randagi, scuola materna di Foggiano, caso radio radicale, incendio che ha coinvolto le abitazioni del complesso residenziale “Brunelleschi” e politiche di accoglienza.

Sono questi alcuni dei punti all’ordine del giorno dell’assise consiliare del Comune di Melfi, preceduti dalla surroga del consigliere comunale dimissionario Giuseppe Pietrantuono (Psi), sostituito dal consigliere Rinaldo Gilberto Fiore Di Ciommo (Psi).

Ecco i dettagli:

“Via libera ad una variante urbanistica al piano regolatore vigente che consentirà di trasformazione di uno spazio agricolo in zona Ig, da adibire ad un’area  lavaggio, toilettatura e sgambamento di animali da compagnia.

Il Consiglio Comunale è stato chiamato poi ad assumere l’impegno finanziario necessario per consentire agli uffici del Comune di confermare l’attuale assetto organizzativo e di acquisire stabilmente, per 5 anni, il servizio di ricovero dei randagi.

Nell’esternalizzare il servizio l’amministrazione comunale acquisterebbe anche il servizio di canile sanitario e di pronto intervento nei casi di urgenza.

A conti fatti l’esternalizzazione consente di avere una gestione professionale, idonea e molto più economica, oltre che flessibile, perché commisurata alle effettive esigenze manifestate dalla comunità melfitana, di mese in mese.

Attraverso le procedure di evidenza pubblica, che l’ufficio del Comune porrà in essere, si provvederà a selezionare un operatore economico che dovrà essere in grado di implementare e gestire con propria organizzazione economica e strutturale il servizio di accalappiamento custodia e mantenimento dei cani randagi prelevati dal territorio del Comune di Melfi, con ricettività complessiva di 60 posti munita di tutte le autorizzazioni richieste dalle normative in vigore per l’esercizio dell’attività di gestione canile.

Sulle politiche di accoglienza dei migranti, il consiglio comunale si è impegnato a discutere il piano di accoglienza e le soluzioni da mettere in campo nel breve e medio periodo.

Il Sindaco Livio Valvano ha evidenziato la necessità di attivare l’adozione di misure e di iniziative per aiutare i cittadini danneggiati dall’incendio dello scorso 29 gennaio che ha interessato alcune abitazioni del centro Brunelleschi.

Approvata poi una direttiva per dare continuità e per migliorare il servizio della piscina comunale. Di rilievo la rilevazione della percezione della qualità per fare in modo che il gestore tenga conto dei bisogni dell’utenza.

Il Consiglio è proseguito con un approfondito dibattito sui servizi educativi ed in particolare sul servizio scolastico della frazione di Foggiano.

Nel considerare l’ipotesi di soppressione della sezione della scuola materna di Foggiano, nell’ambito dell’Istituto Ferrara-Marottoli a partire dal 2019/20 – conseguente la riduzione del numero degli iscritti per il prossimo anno – (da 7 a 5) si arrecherebbe particolare disagio alla comunità e ai cittadini delle frazioni.

L’assise ha condiviso la necessità di mantenere attivo il servizio scuola materna di Foggiano, indispensabile per rispondere in modo appropriato al bisogno dell’intera comunità.

Pertanto ha impegnato il sindaco a comunicare il presente deliberato all’Ufficio Scolastico Provinciale e alla Regione Basilicata, al fine di concedere la deroga rispetto allo standard numerico, in ragione delle particolari condizioni geografiche, alle distanze ed alla verificata dinamica demografica”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)