MELFI: AL VIA IL MEDIASHOW, L’OLIMPIADE MULTIMEDIALE PIÙ FAMOSA D’ITALIA! ECCO LE FOTO

Al via la diciannovesima edizione del Mediashow, le Olimpiadi internazionali della multimedialità organizzate dal Liceo “Federico II di Svevia” di Melfi.

Numerosissimi i partecipanti e le delegazioni presenti per un’edizione che si preannuncia ricca di sorprese, novità e tematiche che vanno al di là della tradizionale competizione alla quale i ragazzi sono chiamati (Clicca QUI per leggere il programma completo).

Le aule del Liceo si sono rinnovate per ospitare stand di ogni tipo: dall’aula d’arte a quella dei droni, dallo spazio dedicato alla promozione turistica locale alla creperia.

I ragazzi della Banda Musicale di Rapolla hanno intrattenuto gli ospiti prima all’esterno e poi nella scuola suonando vari pezzi del repertorio.

I saluti d’apertura affidati al dirigente scolastico Corbo:

“Benvenuti a Melfi, terra di bellezza e di accoglienza, e lo dico soprattutto agli 80 studenti stranieri che sono sicuro vivranno qui una bellissima esperienza. Il Mediashow è sì una gara, ma è anche un momento di incontro, di scambio di culture. Ai ragazzi rivolgo un grosso in bocca al lupo!”.

Intervenuto anche don Ciro Guerra, Cancelliere della Curia:

“Il Mediashow parla di valori, di talenti, di democrazia. Ci tengo a ringraziare il preside Corbo che ha continuato una tradizione fortemente voluta dall’ex dirigente scolastico, Riccardo Rigante, il quale ha avuto un’idea lungimirante che nel corso degli anni ha dimostrato di saper offrire tanto”.

Alla cerimonia presente anche il vicesindaco e assessore alla cultura Raffaele Nigro:

“Per me è sempre una grande emozione tornare al Liceo, perché è qui che mi sono diplomato. Guardo al Mediashow con felicità ma anche con malinconia perché i ragazzi oggi presenti si preparano ad entrare nel mondo e questo vuol dire lasciare tutto questo, però voglio dire a loro che non bisogna mai dimenticare da dove si viene, perché questo Liceo dà opportunità formative e di vita di grande pregio. In mezzo secolo siamo passati dall’analfabetismo alla scolarizzazione di massa, dalla penna al computer. Il computer velocizza i rapporti e l’acquisizione di informazioni ma resta pur sempre un mezzo: l’essenza appartiene ai contenuti che noi sappiamo costruire e condividere”.

Domenico Giordano, funzionario del Ministero dell’Istruzione, ha quindi aperto la busta e letto il tema della competizione che quest’anno ha come oggetto la musica. I concorrenti dovranno elaborare un video della durata massima di 3 minuti.

I partecipanti sono stati quindi smistati in vari laboratori, dislocati non solo a Melfi ma anche nelle scuole del circondario.

La gara è entrata nel vivo, in bocca al lupo ragazzi!

Di seguito le foto della mattinata.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)