Melfi: 22 anni fa Michele, un operaio meccanico, investiva tutto per realizzare un sogno, aprire GM Autoricambi. Ecco la sua storia.

“La notte non è fatta per dormire”.

Queste sono le “parole chiave” che Michele Grosso ha usato per riuscire a creare GM Autoricambi, sito in Via Dante Alighieri 17 a Melfi.

Imprenditore che si è fatto da solo con tenacia, impegno, costanza e tanti sacrifici.

La storica Città federiciana, testimone della sua crescita nell’ambito lavorativo, è nel contempo cresciuta grazie al suo contributo.

Così, nel mese di Marzo di 22 anni fa, Michele ha investito nel nostro territorio, mettendo in piedi quello che sarebbe diventato uno dei più grandi punti vendita di autoricambi (e non solo) di tutto il Vulture-Melfese.

Tuttavia si sa, come diceva il campione Pietro Paolo Mennea alla fine delle sue vittorie più ambite: “Più grandi sono i sogni, più grande è la fatica” e Michele lo sa bene.

Come ha raccontato alla nostra Redazione tutto iniziò quando era poco più che 14enne:

“Ero un meccanico.

In previsione di un futuro migliore, già all’epoca mettevo da parte quei pochi spicci che guadagnavo.

Lavoravo in un’officina a Rapolla, dove per 13 ore al giorno ottenevo 30 mila lire a settimana.

Per un giovane ragazzo come me non è stato facile, ma mia madre continuava a dirmi ‘non mollare, impara un mestiere’ e, in fondo, anche io sapevo che tutti quei sacrifici un giorno mi sarebbero serviti.

Feci questa vita fino al 1989, quando finalmente riuscii a trovare lavoro in un’altra officina meccanica a Melfi, dove venivo retribuito in modo dignitoso.

Pensavo che, un giorno, avrei avuto un’officina tutta mia, ma un’intuizione mi fece cambiare rotta”.

Da quel momento in poi arrivò la svolta.

Michele capì che era giunto il momento di poter realmente cambiare la sua vita:

“Mi accorsi che Melfi era carente nel settore degli autoricambi così pensai di investire i miei risparmi per poter aprire una nuova attività.

Correva l’anno 1997 e decisi di iniziare in un piccolo negozio di 70 mq.

La mia ambizione e, soprattutto, la mia voglia di crescere, mi portarono ad ingrandirmi dando una svolta decisiva nel 2005, con un locale più ampio, assumendo nel contempo del personale che aveva bisogno di lavorare.

Pian piano la voglia di lavorare e la tenacia mi convinsero ad ingrandire il mio punto vendita e, nel 2014, fondai ‘Grosso Bici’, che propone una vasta scelta di bici, motorette e macchinine elettriche, abbigliamento sportivo per ciclisti, caschi a tanto altro.

Ma non è finita qui perchè poco dopo sono riuscito ad integrare anche il ‘settore carrozzeria’, ampliandomi con la vendita di vernici.

Un’azienda in continuo mutamento, dunque, che guarda al futuro, che pensa al territorio e alla sua forza lavoro, tra immensi sacrifici ma anche tanta gratitudine.

Con la vendita online inoltre cerchiamo di incrementare il lavoro stando sempre al passo con i tempi.

Posso contare su 6 validi collaboratori, che per me sono fondamentali per crescere sempre più.

Insieme formiamo una grande squadra, abile, affidabile, ma soprattutto professionale”.

Alla nostra domanda:

“cosa vorresti per il futuro, hai altri progetti in cantiere?”

Michele, con convinzione, ha risposto:

“Un sogno nel cassetto ce l’ho e so che un giorno riuscirò a realizzarlo, serve solo molta pazienza.

Sicuramente vorrò una squadra più numerosa, che dia posto a giovani con tanta voglia di fare e specializzarsi in un mestiere che può dare molte soddisfazioni“.

Una storia lunga 22 anni quindi, che parte da un’intuizione di Michele e prosegue con la creazione di GM Autoricambi, il cui servizio è affidabile ed efficace grazie ai sacrifici di un uomo che con tempo, pazienza e tenacia, ha saputo cogliere l’opportunità della vita e rischiare il tutto per tutto per realizzare il suo sogno.

Facciamo i complimenti a Michele non solo per aver investito sul nostro territorio dando lavoro a 6 persone, ma anche per continuare a credere nelle nuove generazioni che lo popolano, alle quali è pronto ad offrire, come sempre, consigli preziosi ed opportunità di crescita.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)