Incuria, crepe e buche su queste strade del Vulture-Melfese: ecco la denuncia di un cittadino

Continuano i disagi per gli automobilisti.

Un cittadino di Venosa ha segnalato alla nostra Redazione la situazione che si verifica in varie strade del Vulture-Melfese:

“La strada che collega gli abitati di Ginestra e Ripacandida è interessata da un incrocio che è poco segnalato – tanto per usare un eufemismo – per chi proviene da Ginestra ed è diretto a Ripacandida S.P 8 del Vulture.

Il segnale verticale che indica il diritto di precedenza a favore della provinciale che si incrocia ai successivi 150 mt, oltre ad essere completamente corroso dal tempo e di conseguenza di difficile lettura, è pure occultato da folta vegetazione.

Se in una circostanza solo la rapidità di riflessi ha impedito allo scrivente di impattare un veicolo a quell’incrocio, per chi non è della zona ed è soltanto di passaggio, il rischio a cui questi si espongono non è di poco conto.

Se l’annoso problema della viabilità provinciale di questo territorio sembra ben lontano da una rapida risoluzione, è d’uopo tracciare un rapido elenco delle principali criticità di alcune arterie.

S.P 109 che collega Venosa alla Bradanica – asfalto in disfacimento progressivo da mesi, ancora nessun intervento.

S.P. ex s.s. 168 – strada dissestata da tempo immemorabile, in completo abbandono.

La famigerata S.P. 18 di Gaudiano ha conosciuto un parziale ripristino solo per metà del percorso; l’altra, continua ad essere interessata da buche e gravi sconnessioni.

La disgraziata S.P. 10 di Ginestra si segnalano crepe piuttosto significative e parte della carreggiata tende a sprofondare, causa cedimento del terreno sottostante.

La celeberrima Oraziana è stata interessata da parziale restyling del manto stradale, ma quando si imbocca il tratto di recente realizzazione, pare di sormontare un marciapiede tanto è rilevante lo scalino d’ingresso.

Un livellamento sarebbe apprezzabile, senza procurare troppe ripercussioni alla vettura al passaggio”.

Cosa ne pensate?

Queste alcune foto.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)