Dai Laghi di Monticchio ai vigneti del Vulture, dalle cascate di San Fele all’area archeologica di Venosa: associazioni da Campania e Puglia…

Tante le adesioni alla convention di oggi presso Villa Maria a Monticchio Laghi.

Un incontro voluto fortemente dall’associazione lucana “La strada dei fiori” onlus e dal suo presidente Fernanda Ruggiero, consulente in Nuovi Turismi e vice console del Touring Club Italiano per la Basilicata per la provincia di Potenza.

Una convention del terzo settore nuova, originale, giovane, oggi alle ore 16:00, un incontro per tante associazioni che arriveranno da tre Regioni – Campania, Puglia e Basilicata – per raccontare in 4 minuti la loro esperienza, le loro attività e la loro volontà di attivare un treno turistico didattico e di servizi per almeno cinque mesi all’anno dedicato ad esperienze formative “green experience” sia in treno che sulla terra ferma presso località splendide da far conoscere e valorizzare.

Sono state convocate le associazioni e i Comuni attraversati dalla strada ferrata da Avellino-Rocchetta Sant’Antonio Foggia e Rocchetta S. A. – Gioia del Colle per creare una rete di promozione turistica seguendo i ‘binari verdi’, ma anche per coinvolgere le istituzioni a rendere fruibile il treno da Rocchetta Sant’Antonio fino a Gioia del Colle per poi un giorno arrivare a collegare in modo slow Avellino a Matera.

Indica Ruggiero:

“Vogliamo connettere luoghi naturalistici di grande fascino, dai laghi di Monticchio ai vigneti del Vulture, dalle cascate di San Fele ai boschi di Lioni, Montella e Montemarano, passando per i vigneti delle Docg di Tufo, Montefalcione, Lapio, Taurasi, e con navette ecologiche per visitare i boschi e cascate di Calabritto, Senerchia, i borghi accoglienti di Monteverde, Cairano e Rapone, fino a scoprire l’oasi di Conza o luoghi d’arte come il Goleto, l’area archeologica di Venosa, la Pinacoteca di Palazzo San Gervasio, il museo archeologico di Melfi, le vigne e le Cantine del Vulture Melfese.

Luoghi meravigliosi che necessitano di un sistema di trasporti efficiente e sostenibile, di servizi durevoli e smart per candidare questo territorio ad un turismo di qualità, perché ha tutte le carte in regola per ottenere riconoscimenti da Tour operator internazionali”.

La convention mira a sviluppare un protocollo d’intesa fra tutte le realtà associative, aziende e PA presenti per poi costruire una Rete con un programma dettagliato, una vera e propria start up.

Tante sono le associazioni che hanno confermato da:

  • Lecce
  • Avellino
  • Potenza
  • Rionero in Vulture
  • Rapolla
  • Calabritto
  • Calitri
  • San Fele
  • Venosa
  • Melfi
  • Castelfranci
  • Filiano ecc.

associazioni, comitati, pubbliche amministrazioni, consorzi, aziende.

Tutti i presenti dovranno accreditarsi e verrà estratta tra tutti una tenda da campeggio offerta da una nota azienda irpina che si occupa di oggetti e accessori per il turismo all’aria aperta e turismo sportivo naturalistico e che sarà presente unitamente ad una nota azienda di acque minerali.

Binari Verdi un progetto nato da Fernanda Ruggiero nell’ambito dell’esperienza formativa FQTS Forum del Terzo Settore che a breve aprirà le porte alla nuova programmazione e formazione con le selezioni regionali per associazioni interessate nei prossimi mesi.a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)