Coronavirus, Di Maio: “Non ci sarà un secondo lockdown. Entro fine anno prime dosi del vaccino”

Ieri, nuova visita del Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in Basilicata.

Ospite a Matera, ha annunciato la candidatura di quest’ultima quale location del G20 Esteri:

“portando 30 delegazioni dai Paesi più importanti del mondo”.

Non solo. Si è espresso anche in merito all‘emergenza Covid, dichiarando:

“Sono ore particolari per l’Italia.

La curva dei contagi sta salendo.

Ho condiviso pienamente l’intenzione del sindaco di non svolgere l’evento di piazza perchè siamo in un momento particolare.

Io chiedo ai cittadini responsabilità, soprattutto ai più giovani.

Il lavoro che stiamo facendo è sul vaccino.

La normalità potrà iniziare a tornare quando cominceremo le vaccinazioni.

Abbiamo fatto un accordo importantissimo a livello europeo, continentale, insieme a Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Olanda.

Ci sono diverse centinaia di milioni di dosi per questo accordo.

Le prime dosi saranno pronte entro la fine dell’anno e serviranno principalmente per gli operatori sanitari, per le forze dell’ordine.

Come ha detto il Ministro Speranza contiamo di andare a regime entro la metà del 2021″.

Di Maio ha confermato le sue parole anche a ‘Mezz’ora in più’, su RaiTre:

“Lo voglio dire chiaramente, l’Italia non può permettersi un nuovo lockdown, non se lo può permettere il sistema economico e quello commerciale.

Entro la fine dell’anno, grazie all’accordo con Oxford University, avremo le primi dosi del vaccino e dall’inizio dell’anno prossimo inizieremo le vaccinazioni.

Finalmente avremo uno strumento per fronteggiare il virus.

Dobbiamo riuscire ad affrontare la primavera con fiducia”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)