Basilicata, “Bonus Liberi Professionisti”: ecco gli elenchi dei primi beneficiari

Pubblicati gli elenchi dei primi 2462 soggetti beneficiari per i quali sono già state istruite le domande e predisposte dal Dipartimento Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca le determine di liquidazione del bonus:

E’ pubblicata sul BUR n. 40 del 27 aprile 2020 la Deliberazione di Giunta Regionale n. 273 del 21/04/2020 con il quale è stato approvato  l’Avviso Pubblico “Bonus Liberi Professionisti”.

Con il presente Avviso la Regione Basilicata ha inteso sostenere, con un contributo forfettario (bonus una tantum),  i liberi professionisti che svolgono in via esclusiva l’attività professionale e che, non beneficiando di altre fonti reddituali e di nessun’altra forma di sostegno, a causa  delle sospensioni, riduzioni, interruzioni delle prestazioni connesse all’emergenza Covid 19, ad oggi non percepiscono alcun emolumento.

Il bonus è cumulabile con altri incentivi e con tutte le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a livello nazionale per fronteggiare l’attuale crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria da “COVID-19”, comprese le misure nazionali previste dal Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 (Cura Italia) e dal Decreto Interministeriale del 28 marzo 2020 nonché con le prestazioni assistenziali riconosciute a disabili civili, ciechi civili e sordi (che comprendono anche la pensione di invalidità) (art. 5 dell’Avviso).

Possono presentare domanda i liberi professionisti titolari di partita IVA attiva alla data di presentazione della domanda in possesso dei seguenti requisiti:

– iscrizione all’albo professionale ed alla relativa Cassa previdenziale privata ovvero, nel caso in cui l’Albo professionale e/o la Cassa previdenziale non siano costituiti, alla gestione separata INPS;

– inizio attività prima del 1/1/2020;

– sede/studio sul territorio della regione Basilicata;

– non iscrizione ad altra forma di previdenza obbligatoria diversa dalla Cassa Previdenziale o dalla gestione separata INPS;

– reddito complessivo dichiarato per l’anno 2018 inferiore ad euro 30.000,00.

– avere subito la limitazione dell’attività a causa dei provvedimenti restrittivi emanati a seguito dell’emergenza da COVID-19;

Sono esclusi i liberi professionisti che siano anche titolari di pensione e/o lavoratori dipendenti o assimilati, quali i lavoratori con contratti a progetto o collaborazione coordinata e continuativa.

Sono, altresì esclusi i lavoratori autonomi che non esercitano attività professionali iscritti alle sezioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria dell’INPS.

Il Bonus è concesso nella forma di un contributo a fondo perduto forfettario per l’anno 2020, pari a € 1.000,00 da trasferire ai richiedenti, in possesso dei requisiti indicati nel presente Avviso Pubblico.

I contributi erogati si configurano come misura temporanea di aiuto, ossia come aiuti concessi ai sensi della sezione 3.1. della Comunicazione della Commissione Europea C(2020) n. 1863 final del 19 marzo 2020 relativa alle misure temporanee di aiuto per supportare l’economia nell’attuale emergenza del COVID-19, come modificata dalla Comunicazione C (2020) 2215), adottata il 3 aprile 2020.

Lo sportello telematico sarà aperto a partire dalle ore 8.00 del giorno 11/05/2020 e fino alle ore 18.00 del giorno 29/05/2020.

Saranno finanziate tutte le domande che arriveranno nei giorni di apertura dello sportello. L’ordine cronologico di arrivo non determina priorità nell’erogazione del bonus.

La procedura di presentazione delle istanze alle agevolazioni previste dal presente Avviso pubblico avverrà attraverso la piattaforma informatica “Centrale Bandi” e prevede le seguenti fasi:

a) i soggetti richiedenti devono possedere obbligatoriamente un indirizzo di posta elettronica certificata e un certificato di firma digitale. L’Amministrazione regionale non si assume alcuna responsabilità nel caso di mancata consegna delle comunicazioni, qualora gli indirizzi di posta elettronica certificata non sono indicati, correttamente, nella domanda di agevolazione.

b) La compilazione e l’invio della domanda del bonus dovranno essere effettuati solo ed esclusivamente on-line, attraverso la procedura informatizzata accessibile al seguente indirizzo internet: www.regione.basilicata.it – sezione Avvisi e Bandi, attraverso una delle seguenti modalità:

• SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale): utilizzare le credenziali SPID (di livello uguale o superiore al 2) per l’accesso. Per maggiori dettagli sul funzionamento e sul come richiedere le credenziali SPID consultare il seguente link: http://www.spid.gov.it/;

• carta Nazionale dei Servizi;

• solo per chi è già registrato ai servizi di Regione Basilicata prima del 19.04.2017 utilizzando nome utente password e PIN;

A partire dalla data di pubblicazione del presente avviso pubblico sul BUR della Basilicata e sul sito istituzione della Regione Basilicata www.regione.basilicata.it si consiglia di verificare il funzionamento della modalità di accesso scelta tra quelle sopra indicate e in caso di eventuali problemi di accesso contattare il numero verde 800.29.20.20.

All’interno della sezione di pubblicazione dell’Avviso in oggetto in “Avvisi e Bandi” saranno fornite le indicazioni per la fase di compilazione e inoltro della domanda telematica.

La domanda compilata on line (che sarà comprensiva della dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 e ss.mm.ii, attestante il possesso dei requisiti previsti dal presente Avviso Pubblico e dell’informativa ai sensi del D.Lgs. n. 196/03 e ss.mm.ii. e del Regolamento UE n.679/2016) è redatta secondo il modulo di domanda allegato al presente Avviso e dovrà essere firmata digitalmente dal soggetto richiedente.

L’indirizzo di posta elettronica certificato utilizzato per tutte le comunicazioni relative al presente avviso pubblico è bonus.liberi.professionisti@pec.regione.basilicata.it.

Responsabile del Procedimento:  Ing. Giuseppina Lo Vecchio

PER INFORMAZIONI CONTATTARE L’UFFICIO URP 0971.666123a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)