A MELFI TUTTO PRONTO PER LE OLIMPIADI MULTIMEDIALI PIÙ FAMOSE D’ITALIA!

Nell’ambito della XX edizione del Mediashow, il Liceo “Federico II di Svevia” di Melfi, in collaborazione con il ministero della Pubblica Istruzione, la Regione Basilicata e i Comuni di Melfi, Barile, Rionero, Atella e Lavello, darà luogo alle Olimpiadi della multimedialità, un’occasione per mettersi alla prova e testare, attraverso la competizione, competenze e abilità sia nella costruzione di un tema che nella gestione di strumenti informatici e telematici.

Questa manifestazione si svolgerà nel corso di una tre giorni, dal 22 al 24 Marzo, atta a promuovere la multimedialità nella scuola, che coinvolgerà quasi 200 studenti provenienti da varie nazioni.

I primi due piani di selezione saranno a strutturati in base al livello delle singole scuole e costituiti da test; successivamente gli ammessi verranno valutati anche attraverso prove tecnico-pratiche, consistenti nella gestione di software e produzioni digitali.

Solo la fase finale si terrà al liceo melfitano e radunerà i ragazzi selezionati dalle prove precedenti.

L’aspetto competitivo che le Olimpiadi comportano è utile a stimolare negli studenti l’approfondimento di conoscenze nel campo telematico-multimediale, favorendo il confronto fra le competenze sviluppate nelle varie realtà scolastiche nazionali ed internazionali e a sollecitare la sensibilità dei ragazzi nei confronti di temi di valenza mondiale attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie.

La valutazione dei migliori lavori sarà affidata a una giuria di esperti e personalità del mondo della cultura, dello sport, dello spettacolo, nonché della comunicazione, presieduta da un rappresentante del Ministero della Pubblica Istruzione e coordinata dalla prof.ssa Dianora Bardi.

I premi per i primi 10 classificati saranno premi in denaro, assieme a strumenti tecnologici, pacchetti software e libri.

La manifestazione non comporterà solo il confronto tra studenti nel settore digitale, ma anche un corso di aggiornamento per docenti sul tema “Vent’anni di Digitale” e un workshop di opere multimediali.

Quest’ultimo fisserà i criteri di selezione dei lavori che potranno essere presentati da soggetti individuali, aziende, istituzioni pubbliche o private e scuole: i prodotti migliori verranno visionati durante la manifestazione e andranno poi a far parte della mediateca del Mediashow.

Complimenti ai comuni coinvolti per aver dato spazio a questa prestigiosa manifestazione e per tenere sempre alto il prestigio della nostra regione.a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)