Venosa: aggredito il Vicesindaco durante il Consiglio Comunale! Ecco cosa è successo

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Gruppo di Maggioranza Movimento Cinque Stelle Venosa (PZ):

“Oggi pomeriggio si è consumata una pagina che a definirla vergognosa non si rende nemmeno lontanamente l’idea di quanto accaduto. Quando la violenza diventa fisica, e viene inevitabilmente meno ogni concetto di civiltà che dovrebbe sottendere la vita pubblica, amministrativa e politica di una comunità, allora il limite è stato superato!

Durante la riunione della III Commissione Consigliare presso il Comune di Venosa, alla discussione del primo punto all’ordine del giorno, il Consigliere comunale d’opposizione Francesco Mollica ha pensato bene che le reiterate offese verbali non erano più sufficienti ed è passato all’aggressione fisica.

Vittima della violenza il Vice Sindaco, Nicola Zifarone, che visitato presso il punto di primo intervento, ha ricevuto una prognosi di 7 giorni per le lesioni ricevute dal consigliere Mollica, che evidentemente non è più in grado di sostenere un confronto civile.

Questo è solo l’epilogo di una situazione che ha visto il suddetto consigliere protagonista di un’aggressività verbale già più volte dimostrata, oltre che sui social, anche durante i Consigli Comunali.

Evidentemente l’educazione dimostrata nonostante le continue, indicibili, offese ricevute, non è stata sufficiente a contenere una modalità aggressiva che è propria del Consigliere per il quale urlare con veemenza, offendere e sbraitare, tutte le volte che qualcuno non si dimostra sottomesso ai suoi desiderata, è consuetudine.

D’altra parte il Consigliere non è nuovo a queste azioni al limite della decenza. Già nel 2015, durante un Consiglio Regionale aveva dato prova della sua aggressività strattonando un altro consigliere che aveva avuto la “colpa” di provare a calmare l’aggressione verbale che lo vedeva protagonista contro l’allora Presidente del Consiglio regionale.

Quanto accaduto è gravissimo e questo atteggiamento violento, sfociato oggi in una vera e propria aggressione, del quale il Consigliere Mollica ha dato prova in più occasioni, non è più tollerabile! Ferma restando la denuncia presentata dal Vice Sindaco, al quale va il nostro sostegno e la nostra incondizionata solidarietà, come Gruppo di maggioranza Movimento Cinque Stelle intraprenderemo tutte le azioni atte a fermare questo scempio nelle sedi opportune.

Chi amministra, al di là della propria provenienza politica, è chiamato prima di tutto ad essere esempio virtuoso e non certo motivo di emulazione di violenza gratuita.

La dialettica politica è altra cosa e le opposizioni dovrebbero avere il compito di essere propositive e non distruttive.

Inutile giraci intorno, chiediamo le dimissioni del Consigliere Mollica!”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)