Trasporto pubblico in Basilicata, chieste le dimissioni dell’assessore Merra: “Sia il presidente Bardi ad occuparsi della vertenza”

La Fit Cisl interviene su quanto annunciato dal Cotrab che dal 1° aprile, in piena emergenza coronavirus, non garantirà più il servizio di trasporto pubblico locale, con il conseguente licenziamento di 1.300 lavoratori.

Una notizia che non sorprende la Fit Cisl che nel recente sciopero di 36 ore degli autoferrotranvieri aveva sollecitato un intervento risolutore dell’assessore regionale Merra per rimettere ordine nel sistema del trasporto pubblico della Basilicata.

La federazione della Cisl ricorda che:

“il Cotrab aveva preannunciato l’abbandono nel corso di una conferenza stampa nei primi giorni di febbraio”.

Il sindacato si dice:

“sconcertato dal comportamento dell’assessore per un epilogo che era ampiamente preannunciato”.

Per questo la segreteria regionale della Fit Cisl va oltre e chiede le dimissioni dell’assessore Merra con il passaggio della delega dei trasporti nelle mani del presidente della Regione Bardi che, secondo il sindacato:

“saprebbe cosa fare, ovvero dare una risposta dura a quelle aziende del consorzio che non hanno nessun rispetto per i lavoratori di questo territorio”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)