Scuole: nuovi indirizzi di studio a Melfi. Ecco i dettagli

La delibera di Giunta regionale riguardante l’aggiornamento del Piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche della Regione Basilicata per l’anno scolastico 2022/2023, è stata approvata a maggioranza (con 10 voti favorevoli di Lega, Idea, Bp, FI,FdI e Gm e l’astensione di IV-RE e Giorgetti) dal Consiglio regionale della Basilicata.

Con il provvedimento si aggiorna, per l’anno scolastico 2022/2023, così come proposto dalle Amministrazioni provinciali di Potenza e Matera, il piano triennale di dimensionamento delle istituzioni scolastiche della Regione Basilicata 2018-2021.

In particolare, per la Provincia di Matera, si attivano i seguenti indirizzi:

  • il Coreutico per il Liceo “Tommaso Stigliani” di Matera;
  • il Liceo sportivo presso la sede distaccata nel Comune di Scanzano Ionico per l’Iis “Pitagora” di Montalbano;
  • Arti ausiliarie delle professioni sanitarie – odontotecnico per l’ Iis “I. Morra” di Matera;
  • Robotica medica per l’Iis “G. Pentasuglia” di Matera;
  • Meccanica, Meccatronica ed Energia (corso serale) per l’Iis “G. Pitagora” di Policoro;
  • Manutenzione meccanica e assistenza tecnica (corso serale) per l’Iis “Felice Alderisio” di Stigliano.
  • Istituiti, altresì, il Centro territoriale permanente (CTP) nel Comune di Gorgoglione e il Centro provinciale d’istruzione per adulti (CPIA) nel Comune di Irsina.

Per la Provincia di Potenza si prevede l’istituzione del corso per la formazione di primo livello (terza media) presso la Casa circondariale di Melfi e l’attivazione del codice meccanografico alla scuola dell’infanzia Bicocca nel Comune di Melfi.

Successivamente l’Assemblea ha approvato a maggioranza (con il voto favorevole di Lega, Idea, Bp, FI, Gm e l’astensione di Iv-RE e Giorgetti) la delibera di Giunta regionale riguardante il Piano territoriale triennale per l’Istruzione Tecnica Superiore (ITS) e lo sviluppo dei Poli Tecnico Professionali (PTP) 2022-2025.

Il Piano comprende, nella nuova programmazione 2022-2025, la realizzazione di una offerta formativa di attività erogate dagli Istituti Tecnici Superiori (ITS Academy), e l’adeguamento e lo sviluppo del Sistema dei Poli Tecnici Professionali (PTP), al fine di sostenere la crescita e la competitività del sistema produttivo, puntando sulla implementazione e diffusione di una cultura tecnico scientifica moderna, specialistica, professionale e altamente qualificata.

Esigenze sostenute anche dal PNRR con la Missione 4 “Istruzione e Ricerca”, componente C1, investimento 1.5 “Sviluppo del sistema di formazione professionale terziaria (ITS)”.

Gli Istituti Tecnici Superiori sono scuole di alta formazione tecnica post diploma secondario, rappresentano un valido collegamento tra scuola e lavoro perché vengono realizzati da Fondazioni che collaborano con imprese, Università, Centri di ricerca scientifica e tecnologica, Enti locali.

Il percorso è di 2 o 3 anni e si rivolge a giovani tra i 18 e i 30 anni non compiuti.

Le aree tecnologiche di interesse previste dal Piano riguardano l’efficienza energetica, la mobilità sostenibile, le nuove tecnologie della vita e quelle per il made in Italy (sistema agro-alimentare, sistema della meccanica – meccatronica, sistema casa, servizi alle imprese, sistema moda), le tecnologie dell’informazione e della comunicazione e quelle innovative per i beni e le attività culturali – turismo.

Al termine di questa votazione il Consiglio regionale è stato sciolto per mancanza del numero legale.

Al momento del voto erano in Aula nove consiglieri.a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)