Premier League di Dubai: la lucana Terryana D’Onofrio conquista la medaglia d’oro!

Ottimi risultati per l’Italia del karate nella seconda tappa della Premier League di Dubai, la più importante competizione internazionale.

Come si legge in un comunicato ufficiale del Coni:

“Si è conclusa, il 16 Febbario, la Karate 1 Premier League di Dubai.

Sul tatami tutte le categorie di Kata e di Kumite per determinare i podi di questa rassegna mondiale, valida per aggiungere punti ranking importanti per la qualificazione a Tokyo.

L’Italia ha portato a casa un bottino di quattro medaglie: un oro e un argento nel Kumite con Angelo Crescenzo e Luigi Busà e un oro e un bronzo nel Kata con la squadra femminile e Mattia Busato.

Mattia Busato stamattina ha affrontato il cinese di Taipei, Yi-Ta Wang, sul quale si è imposto, superiore sia nel punteggio tecnico che in quello atletico, andando a prendersi la medaglia di bronzo e preziosi punti ranking.

Il primo oro se l’è giocato invece Angelo Crescenzo nei -60kg.

Nella sfida con il kazako Darkhan Assadilov si è aggiudicato il gradino più alto del podio imponendosi con un 2-0 di grande lucidità e gestione.

A seguire, l’epico incontro tra i due campioni rivali ed amici dei -75kg, Luigi Busà, capitano azzurro, e Rafael Aghayev.

Dopo un minuto e mezzo sono andati sull’1 pari contemporaneamente, poi è stato Luigi, a venti secondi dalla fine, a infilare un secondo yuko.

L’azero, però, ha ribaltato il risultato e ed è andato sul 3 a 2 con un chudan sullo scoccare del timer, aggiudicandosi la medaglia d’oro.

L’avolano si è aggiudicato la medaglia d’argento.

E per finire, contro le forti spagnole, la squadra femminile di Kata, composta dalla lucana Terryana D’Onofrio, Carola Casale e Michela Pezzetti.

Con 18.2 di valore tecnico e 7.56 di valore atletico, le azzurre hanno conquistano la seconda medaglia d’oro e hanno preso la meritata rivincita dopo Parigi”.

Facciamo i nostri complimenti alla giovane lucana che, grazie al suo talento, porta alto il nome della Basilicata.a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)