Multe in arrivo tramite mail: questa la proposta…

Manca poco più di un mese alla manovra, numerosi gli emendamenti presentati e tra questi la possibilità di invio o notifiche delle multe via mail.

La proposta arriva dal ministero dell’Innovazione e in particolare dall’ex assessore Paola Pisano.

Le polemiche non si sono fatte di certo attendere ma vediamo, in breve, in cosa consiste l’emendamento.

Innanzitutto, la richiesta al vaglio del Governo, prevede l’introduzione di una piattaforma che permetterà alla Pubblica Amministrazione di notificare in forma digitale tutta una serie di comunicazioni, tra queste anche multe e contravvenzioni.

Laddove il sistema funzionasse, il secondo passo sarebbe la creazione di un vero e proprio domicilio digitale che permetterebbe alla Pubblica Amministrazione di raggiungere il cittadino non solo attraverso il proprio indirizzo e numero civico ma anche per questa seconda via.

Il progetto si accompagnerebbe alla cosiddetta Spid, l’identità digitale, che una volta introdotta permetterebbe a qualsiasi cittadino di scegliere le modalità con cui ricevere le notifiche digitali degli atti.

I destinatari verrebbero così raggiunti attraverso un app o una mail.

Cosa ne pensate?a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)