Melfi, Venosa, Barile, Bella: ecco cosa hanno scoperto i Carabinieri

I Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza, in questi ultimi giorni, nel quadro dell’intensificazione delle attività di istituto, hanno eseguito una serie di controlli finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto con riferimento ai luoghi di aggregazione per i giovani, oltre che una serie di mirati accertamenti in materia di circolazione stradale.

Il servizio di controllo del territorio, attuato su tutta la provincia, è stato disposto nell’ambito dei quotidiani compiti svolti dall’Arma, tesi ad assicurare l’ordine e la sicurezza pubblica.

In tal senso, l’operazione ha consentito ai Carabinieri di deferire in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria le sottonotate persone, poiché responsabili di reati quali la vendita e la detenzione ai fini di spaccio di droga, porto di armi od oggetti atti ad offendere, guida sotto l’effetto di alcool o sostanze stupefacenti, in:

  • Barile, un 48enne della zona, che, dopo essere stato fermato a bordo della sua autovettura, è stato sottoposto ad esami tossicologici ed è risultato positivo all’assunzione di cannabinoidi, con conseguente ritiro della patente;
  • San Nicola di Melfi, un 39enne del foggiano, che, a seguito di perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di cm. 21, del genere proibito, sequestrato;

Inoltre:

  • sono state segnalate alle competenti Autorità Amministrative, per uso personale di stupefacenti, 9 persone residenti a Senise, Gallicchio, Melfi, Venosa, Muro Lucano, Bella, Lauria e nella provincia di Palermo, sequestrando complessivamente 20 grammi di sostanze stupefacenti del tipo hashish e marijuana;
  • sono state elevate 55 contravvenzioni al C.d.S. per un importo complessivo di 18.777,00 euro.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)