Lunghe file per la dichiarazione dei redditi: al vaglio ipotesi di una nuova scadenza! Ecco tutte le novità

Potrebbe esserci un’ulteriore proroga per la consegna del modello 730/2021, come riportano voci ancora non confermate dall’Agenzia delle Entrate.

Ne fa accenno “QuiFinanza” sottolineando che “la decisione al vaglio del Governo potrebbe aiutare i circa 18 milioni di contribuenti che sono tenuti a presentarlo ai Caf e alleggerire il lavoro dei patronati stessi.

Ma perché potrebbe esserci una nuova proroga per il modello 730/2021?

Tra i cittadini chiamati a fare la dichiarazione dei redditi attraverso il 730 ci sono:

  • i lavoratori dipendenti;
  • i pensionati;
  • tutte le persone che percepiscono indennità sostitutive di reddito al lavoro dipendente;
  • i soci di alcune categorie di cooperative, i preti e i giudici costituzionali.

Le nuove riforme della burocrazia fiscale introdotte in materia di bonus, come l’assegno unico per i figli, hanno creato lunghe liste di attesa per i contribuenti, con l’impossibilità di parlare con i consulenti entro le scadenze fiscali.

Cosa cambia quest’anno nel modello 730 tra bonus e rimborsi Irpef?

Compilare il documento è utile in particolare al fine di ottenere rimborsi che vengono erogati tramite credito Irpef, e permettono dunque di pagare meno tasse.

Questi sono accumulati, ad esempio, grazie alle detrazioni per le spese sanitarie, dalle visite mediche specialistiche all’acquisto di farmaci e dispositivi.

Da quest’anno è obbligatorio pagare con il bancomat in ambulatori e studi privati per potere accedere al rimborso.

Un’altra novità del modello 730/2021 riguarda invece l’ingresso di voci specifiche per le detrazioni che riguardano:

  • il bonus vacanze,
  • il superbonus 110% per la riqualificazione energetica,
  • la riduzione del rischio sismico delle abitazioni,
  • il bonus mobilità, conosciuto anche come bonus bici.

Il grande cambiamento nel modello 730 per la presentazione dei redditi del 2020 rimane tuttavia quello della scadenza.

Tradizionalmente fissata alla fine del mese di Luglio, e appuntamento fisso per i contribuenti che vogliono richiedere il rimborso Irpef, anche quest’anno è stata prorogata al 30 Settembre.

Tuttavia Il Messaggero riporta che potrebbe essere ulteriormente differita alla fine del mese successivo, e dunque al 31 Ottobre 2021, per la felicità dei tanti cittadini che avranno più tempo per presentare la domanda e per i Caf, che avranno tutto il tempo di smaltire l’enorme mole di lavoro del periodo estivo”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)