Indotto Stellantis Melfi: per i lavoratori un’ulteriore perdita economica. Ecco cosa sta succedendo

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Uilm Basilicata:

“Gentile Assessore Donatella Merra,

ci rivolgiamo a Lei certi che la sensibilità, da sempre dimostrata verso la delicatissima situazione trasporti della nostra Regione possa ancora una volta, portarla all’assunzione di una presa di posizione volta a trovare una soluzione, ai già noti problemi dei lavoratori di STELLANTIS e del suo indotto.

Considerata l’attualità della riforma del TPL (Trasporto pubblico locale), la invitiamo ad intervenire con un certo tempismo, affinché si possa modificare l’uso dei titoli di viaggio sulle tratte utilizzate dai lavoratori.

I lavoratori della suddetta area industriale, come ben noto, acquistano settimanalmente o mensilmente i titoli di viaggio per recarsi a lavoro, ma recentemente gli stessi spesso non vengono utilizzati, a causa delle chiusure degli stabilimenti, che sempre più spesso ricorrono alla cassa integrazione.

Questo implica la perdita di validità dei titoli acquistati, comportando così un’ulteriore perdita economica che si aggiunge ai salari già ridotti per effetto della cassa, il tutto a solo beneficio dei gestori dei servizi di linea, che fra biglietti acquistati ma non utilizzati ed il contributo kilometrico, ne traggono un doppio beneficio economico.

Chiediamo dunque, come Organizzazione Sindacale, di far si che i titoli di viaggio acquistati possano avere una validità annuale, così da permettere la fruizione senza perdita di denaro, posto fra l’altro che l’inutilizzo nei tempi non è imputabile ai lavoratori”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)