Il Governo Draghi incassa larga fiducia in Senato. I dettagli

Il governo Draghi ha ottenuto la fiducia al Senato.

262 i voti favorevoli, 40 quelli contrari e 2 gli astenuti.

Hanno votato a favore: Movimento 5 Stelle, Lega, Forza Italia, Pd, Italia Viva, Leu, Azione e +Europa, oltre al gruppo degli Europeisti.

Poco più di una decina i dissidenti del M5s che hanno votato contro, oltre agli esponenti di Fratelli d’Italia.

E’ arrivato poco prima di mezzanotte il sì di Palazzo Madama.

In mattinata il discorso in Senato per ottenere la fiducia:

“Oggi, l’unità non è un’opzione, l’unità è un dovere. Ma è un dovere guidato da ciò che son certo ci unisce tutti: l’amore per l’Italia.

Il primo pensiero che vorrei condividere, nel chiedere la vostra fiducia, riguarda la nostra responsabilità nazionale.

Il principale dovere cui siamo chiamati, tutti, io per primo come presidente del Consiglio, è di combattere con ogni mezzo la pandemia e di salvaguardare le vite dei nostri concittadini.

Una trincea dove combattiamo tutti insieme. Il virus è nemico di tutti. Ed è nel commosso ricordo di chi non c’è più che cresce il nostro impegno.

Prima di illustrarvi il mio programma, vorrei rivolgere un altro pensiero, partecipato e solidale, a tutti coloro che soffrono per la crisi economica che la pandemia ha scatenato, a coloro che lavorano nelle attività più colpite o fermate per motivi sanitari.

Conosciamo le loro ragioni, siamo consci del loro enorme sacrificio e li ringraziamo.

Ci impegniamo a fare di tutto perché possano tornare, nel più breve tempo possibile, nel riconoscimento dei loro diritti, alla normalità delle loro occupazioni.

Ci impegniamo a informare i cittadini con sufficiente anticipo, per quanto compatibile con la rapida evoluzione della pandemia, di ogni cambiamento nelle regole”.

Oggi il voto di fiducia alla Camera.

Dalle 9:00 alle 16:00 si terrà la discussione generale.

Alle 18:00 si svolgerà la replica del Presidente del Consiglio, a cui seguiranno le dichiarazioni di voto dei rappresentanti dei gruppi parlamentari.

La votazione finale per appello nominale partirà dalle 20:00 circa.

Questo il calendario per la prossima settimana: da lunedì si procederà all’esame del decreto Milleproroghe e alla proroga della Commissione d’inchiesta sulla comunità del Forteto, mentre mercoledì ci sarà l’elezione di un nuovo vicepresidente della Camera, in sostituzione della ministra Mara Carfagna.

Cosa ne pensate?a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)