Epatite acuta: ritirato questo integratore alimentare. I dettagli

L’Istituto Superiore di Sanità ha segnalato 2 casi di epatite legati all’uso di integratori a base di curcuma.

Questi integratori sono stati prodotti dall’azienda NI.VA – di Destro Franco & Massetto Loretta S.N.C con sede legale in via Padova 56, Vigonza (Pd), nello stabilimento FRAMA S.R.L. ubicato in via Panà 56/A, Noventa Padovana (Pd).

I 2 lotti da ritirare sono i seguenti:

  • il Curcumina Plus 95% con lotto di produzione 18L823 in scadenza ad Ottobre 2021;
  • il Curcumina 95% con lotto di produzione 18M861 scadenza Novembre 2021.

Questi 2 lotti hanno causato 2 casi di epatite acuta colestatica, che fortunatamente si sono risolti.

Marco Silano, direttore dell’Unità operativa Alimentazione, Nutrizione e Salute dell’Iss ha spiegato:

“abbiamo ricevuto alcune segnalazioni di pazienti con epatite acuta colestatica, che finiti in ospedale hanno riferito di aver fatto uso di questi integratori.

C’è dunque un legame temporale e ora stiamo indagando per capire se c’è anche un legame causa-effetto”.

In attesa dei controlli da parte delle competenti autorità sanitarie si raccomanda di non consumare i prodotti dei due lotti.

Intanto l’azienda ha confermato di aver avviato il ritiro ed il richiamo dei prodotti sul proprio sito.a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)