Coronavirus, terzo caso a Melfi: “le misure di quarantena adottate dalla famiglia all’interno della casa da circa 10 giorni dovrebbero aver circoscritto il problema.” Le parole del sindaco

Terzo caso di Coronavirus a Melfi.

A farlo sapere è il Sindaco Livio Valvano:

“IL TERZO CASO A MELFI.

Ma dobbiamo essere comprensivi e composti nelle reazioni, TUTTI, non solo la maggior parte, TUTTI, nessuno escluso.

Bisogna trovarsi nelle situazioni, comprenderle prima di sparare a zero su persone e famiglie.

CALMA e RISPETTO.

PUÒ CAPITARE A TUTTI, anzi, la verità è che molti hanno contratto il virus ma non lo sanno.

ERGERSI A PROFESSORI puntando il dito su chi è coinvolto è inaccettabile e ci squalifica TUTTI.

La provenienza del contagio e le Misure di precauzione adottate di quarantena della famiglia “all’interno della casa” da circa 10 giorni, dovrebbero aver circoscritto la presenza del nemico invisibile.

Ho inviato direttamente (via watsapp) un abbraccio fraterno alla persona interessata che mi ha risposto.
A lui i nostri auguri perché si rimetta presto

LA STRADA È ANCORA LUNGA.

Vi chiedo maggiore precauzione dentro le vostre case, con i vostri cari, perché in questo MOLTI SONO ANCORA DISTRATTI”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)