Coronavirus: arriva il test salivare super rapido tutto italiano. Ecco come funziona

Importanti novità sul fronte Coronavirus.

Nel giro di 3 minuti, grazie ad un test rapido, dalla saliva si sarà in grado di capire se si è positivi o meno al virus.

Come si legge su “Il Sole 24 ore”:

“Si chiama Daily Tampon, ed è stato realizzato da un’azienda brianzola di Merate (Lecco) in collaborazione con l’università del Sannio.

In un primo momento era stato detto che il test aveva ricevuto l’approvazione dal Ministero della Salute e poteva quindi partire la produzione.

Ma è lo stesso ministero a chiarire: la ricerca su tutti i tipi di test rapidi, compreso quello salivare, va avanti ma in particolare su quest’ultimo test «non c’è ancora stata alcuna validazione da parte del ministero della salute».

Lo chiariscono fonti del ministero della Salute.

I test rapidi attualmente in sperimentazione negli aeroporti, già validati, agiscono invece sulla raccolta di secrezioni di naso e gola come i noti tamponi molecolari.

Come funziona questo nuovo test

Si prende un campione di saliva con un cotton-fioc, si appoggia sul tampone e grazie all’utilizzo congiunto di tre reagenti, il tampone restituisce il risultato come un test di gravidanza: risultato positivo due strisce, negativo una.

Il test è stato prodotto dall’azienda Allum di Merate”.

La titolare, Stefania Magni a PrimaMerate, ha detto:

“Da 40 anni realizziamo sistemi di illuminazione, a inizio anno stavamo progettando lampade che potessero sanificare gli ambienti dal virus, ma ci siamo resi conto che diventava un’operazione troppo lunga e onerosa.

Durante il lockdown ci siamo chiesti come potessimo aiutare il Paese a tornare alla normalità nel modo più veloce possibile, quindi abbiamo iniziato a studiare insieme a Pasquale Vito, professore di genetica dell’Università degli Studi del Sannio, e allo spin-off universitario Genus Biotech di cui è presidente, questo tampone giornaliero con risultato veloce”.

Cosa ne pensate?a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)