Carnevale a Melfi: carri, maschere e divertimento per l’atteso “Gran Corteo”! Il programma

“Mille e un sogno” per il Carnevale di Melfi.

È questo il filo conduttore dell’edizione 2020 di una manifestazione che, da quattro anni, punta a riattualizzare la tradizione carnascialesca, sparita dalla Città alla fine degli anni ’60, con l’aiuto di maestri cartapestai, delle scuole e delle associazioni locali.

L’Amministrazione Comunale di Melfi ha dato vita ad un percorso di “sperimentazione artistica” all’interno del Piano del diritto allo Studio, attraverso laboratori che esaltano tradizione ed innovazione.

Oggi, Domenica 23 Febbraio, alle ore 16:30, l’atteso Gran Corteo partirà dalla Stazione.

Ha detto il Sindaco, Livio Valvano:

“‘Mille e un sogno’ ricorda i Mille anni delle mura di cinta della Città, il glorioso passato e la visione di un futuro rispettoso dell’ambiente, delle sue ricchezze paesaggistiche e naturali.

Al corteo non mancherà lo Scazzamauridd che, con la sua instancabile corsa, sospinto da una sana follia, aprirà in allegria gli eventi di domani.

Capofila del progetto, che rientra nel Pds del Comune di Melfi, è l’Istituto Righetti, in collaborazione con l’Istituto Berardi- NItti, l’Istituto Ferrara-Marottoli, l’Istituto Gasparrini, il Liceo Federico II, I.I.S. G. Fortunato di Rionero, l’Aias di Melfi e tutte le associazioni locali sotto la guida del maestro Giuseppe Genco”.

A Melfi, inoltre, il Carnevale diventa un momento di integrazione sociale.

Anche la direzione della Casa Circondariale, infatti, ha accolto l’invito dell’Amministrazione Comunale.

La Direttrice, Maria Consiglia Affatato, ha dichiarato:

“L’importanza di tale progetto è rivolta proprio agli utenti della struttura penitenziaria, in quanto è proprio mediante questa possibilità che si concretizza l’apertura verso l’esterno, per un conseguente reinserimento nella vita sociale.

Nella vision della Direzione della Casa Circondariale di Melfi vi è una previsione futura di poter collaborare anche con altre realtà presenti sul territorio e dar vita ad altre attività culturali”.

L’Amministrazione Comunale ringrazia quanti stanno attivamente collaborando alla realizzazione dell’evento, pronto a ripetersi anche Martedì, 25 Febbraio.

Pronti a divertirvi?

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)