Basilicata: più di 50 Sindaci scrivono all’Ente per i Rifiuti e le Risorse Idriche. Ecco che cosa sta succedendo

I sindaci di 57 comuni lucani, tra i quali Matera, Melfi (PZ), Pisticci (MT) e Lauria (PZ), “vista la convocazione dell’assemblea straordinaria per la determinazione della tariffa provvisoria degli utenti ricadenti nelle aree industriali della provincia di Potenza” hanno scritto all’amministratore dell’Egrib (Ente di Governo per i Rifiuti e le Risorse Idriche di Basilicata), Canio Santarsiero, per chiedere di discutere e deliberare preliminarmente ai punti previsti all’ordine del giorno una valutazione in ordine ai profili di legittimità e determinazioni conseguenti, relativi sia all’articolo 2 comma 5 della legge regionale numero 7 del 2021, nella parte in cui “si dispone all’Egrib della concessione in uso e la gestione degli impianti e delle reti relativi all’attività prettamente industriale” che del decreto numero 4 del 12 marzo 2021 dell’amministratore unico dell’Egrib.

Sulla vicenda in questi giorni c’è un’ampia discussione circa il passaggio della gestione a Egrib e Acquedotto Lucano.

Nelle scorse ore il presidente della Regione Bardi e l’assessore Cupparo, hanno invitato i presidenti delle Province di Potenza e di Matera e i sindaci ad approvare il provvedimento per fare in modo che “Acquedotto Lucano”, fatturi agli utenti dell’ex Consorzio industriale di Potenza i servizi secondo le tariffe già determinate dal Consorzio Asi nel 2018 per il servizio di distribuzione di acqua industriale, depurazione e collettamento dei reflui industriali.

Secondo la giunta regionale “una disposizione provvisoria per consentire con la successiva piena attività di Api-Bas di determinare le tariffe secondo le procedure stabilite” senza alcun riferimento né ricaduta “sulle tariffe dell’acqua ad usi civici”.

Qui l’elenco completo dei sindaci che hanno sottoscritto la richiesta di convocazione:

  • Lauria (PZ);
  • Pomarico (MT);
  • Grassano (MT);
  • San Fele (PZ);
  • Ginestra (PZ);
  • Atella (PZ);
  • Acerenza (PZ);
  • Grumento Nova (PZ);
  • Picerno (PZ);
  • Laurenzana (PZ);
  • Montalbano (MT);
  • Banzi (PZ);
  • Ferrandina (MT);
  • Pietrapertosa (PZ);
  • Salandra (MT);
  • Oliveto Lucano (MT);
  • Viggianello (PZ);
  • Palazzo San Gervasio (PZ);
  • Nova Siri (MT);
  • San Severino lucano (PZ);
  • Cirigliano (MT);
  • Garaguso (MT);
  • Genzano (PZ);
  • Forenza (PZ);
  • Oppido Lucano (PZ);
  • Castelmezzano (PZ);
  • Colobraro (MT);
  • Lavello (PZ);
  • Rapone (PZ);
  • Brienza (PZ);
  • Castelluccio superiore (PZ);
  • Barile (PZ);
  • San Paolo Albanese (PZ);
  • Trecchina (PZ);
  • Nemoli (PZ);
  • Rivello (PZ);
  • Castelluccio inferiore (PZ);
  • Irsina (MT);
  • Calciano (MT);
  • Tursi (MT);
  • Miglionico (MT);
  • Valsinni (MT);
  • San Giorgio lucano (MT);
  • San Chirico nuovo (PZ);
  • Melfi (PZ);
  • Marsicovetere (PZ);
  • Rotondella (MT);
  • Matera;
  • Pisticci (MT);
  • Bella (PZ);
  • Satriano (PZ);
  • Ruoti (PZ);
  • Balvano (PZ);
  • Gallicchio (PZ);
  • Castelsaraceno (PZ);
  • Ruvo del Monte (PZ).

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)