Basilicata: intervento per aiutare gli agricoltori che vedono devastati i campi da cinghiali e lupi. I dettagli

È stata approvata la graduatoria definitiva della sottomisura 4.4 “Sostegno a investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agro-climatici-ambientali” a valere sul Psr Basilicata 2014-2020, “Opere di difesa dalla fauna selvatica”.

Sono 66 le domande ammesse e finanziabili per un importo di 692 mila euro.

Ha affermato l’assessore alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli:

“Si tratta di un intervento strategico per aiutare gli agricoltori che sempre più spesso vedono devastati i campi da ungulati e lupi”.

Saranno le aziende agricole del territorio lucano a beneficiare del contributo, concesso in misura del 100 per cento senza nessun onere, per realizzare investimenti finalizzati alla realizzazione di opere di difesa dalla fauna selvatica, quali recinzioni perimetrali fisse e mobili per contrastare l’emergenza dovuta alla loro proliferazione.

Un’operazione che mira a sostenere le aziende agricole impegnate nella realizzazione di interventi di costituzione di strutture artificiali (quali muretto a secco), di strutture vegetali (quali siepi o filari) che arricchiscono l’ecosistema, oppure interventi di protezione dalla fauna.

La determinazione con l’elenco dei beneficiari sarà pubblicata sul Bur della Regione Basilicata e sui siti istituzionali www.regione.basilicata.it e su quello del Programma di sviluppo rurale europa.basilicata.ita
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)