AL CROB DI RIONERO UN GRANDE CONVEGNO: “VOGLIAMO CREARE UNA RETE CHE METTA SEMPRE PIÙ AL CENTRO IL PAZIENTE”

Si terrà Giovedì 23 Febbraio a partire dalle ore 09:00 presso l’Auditorium Cervellino dell’Irccs Crob di Rionero l’incontro “Le Reti oncologiche per la prevenzione, la continuità assistenziale e la qualità delle cure. Il ruolo della sanità digitale”.

L’evento vedrà la partecipazione di direzioni sanitarie, direzioni generali, specialisti clinici e IT manager provenienti da Lazio, Puglia, Sicilia, Calabria, Campania e Basilicata oltre alla partecipazione dell’Agenzia Nazionale per i Servizi sanitari regionali.

Tema centrale della discussione a più voci è la rete oncologica. Il modello organizzativo della rete oncologica è stato individuato a livello nazionale dal ministero della Salute e da enti come il Collegio Italiano dei primari medici Oncologi ospedalieri, l’Associazione Italiana di Oncologia Medica e Age.Na.S come il più efficace.

La costituzione di una rete oncologica risponde a due necessità: l’integrazione di competenze multidisciplinari e professionisti dedicati, essendo oggi i trattamenti oncologici sempre più complessi; e un’ottimizzazione delle risorse al fine di garantire l’accesso alle cure migliori da parte di tutti i pazienti, essendo oggi le cure oncologiche sempre più costose.

La creazione della rete oncologica si pone, dunque, come soluzione ottimale secondo il modello del Comprehensive cancer care network che offre la possibilità di accesso alle cure migliori in modo uniforme sul territorio con un risparmio nella gestione.

L’incontro partirà con una disamina condotta da Age.Na.S sullo stato attuale di realizzazione delle reti oncologiche in Italia, e i modelli organizzativi per la costruzione delle reti territoriali di assistenza, per fare poi il punto della situazione sullo stato di attuazione delle reti oncologiche al Sud. Oltre alle reti oncologiche, uno degli argomenti principali verterà attorno all’integrazione tra gli Irccs per la continuità assistenziale di cura.

Ampio spazio sarà dedicato alle nuove tecnologie, piattaforme e soluzioni di Information and Communications Technology per un ecosistema digitale delle reti oncologiche.

Il coordinamento scientifico dell’evento, con la supervisione di Massimo Caruso coordinatore nazionale rete di Sanità Digitale eSanit@, è a cura di: Giovanni Storto, direttore del Dipartimento della Clinical Governance e dei servizi dell’innovazione dell’Irccs Crob, Attilio Guarini, direttore del Dipartimento di oncoematologia dell’Irccs Oncologico di Bari, e Daniele Scapicchio, IT manager dell’Irccs Crob”.a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)