A Bari vincono i giovani fiorettisti lucani Domenico e Giandomenico! Complimenti

Al PalaMartino di Bari, dove si è disputata la prima prova interregionale Under 14 alla quale hanno preso parte 123 atleti provenienti da Puglia, Basilicata e Molise, sono saliti sul gradino più alto del podio nelle rispettive categorie i fiorettisti della Società Schermistica Lucana di Potenza Giandomenico Nardozza e Domenico Telesca.

Nella categoria Ragazzi/Allievi, Nardozza ha messo in riga Samuele Cafagno del Club Scherma Bari per 15-3, Francesco Casamassima del Circolo Schermistico Matera per 15-6, in semifinale il compagno di club Domenico Fusco per 15-4 ed in finale ha sconfitto l’atleta del Club Scherma Bari Michelangelo Ottomanelli col punteggio di 12-9.

Terzo posto per l’altro potentino Fusco a pari merito con Francesco Florio del Club Scherma Bari.

Derby in finale nei Giovanissimi con Domenico Telesca che ha sconfitto il compagno di squadra Luigi Garramone per 10-8.

In semifinale Telesca aveva battuto 10-6 Michele Milella del Club Scherma Bari mentre Garramone si era imposto per 10-2 su Gabriele Della Croce, anch’egli della Schermistica Lucana.

Da segnalare inoltre il terzo posto nelle Ragazze/Allieve di Linda Straziuso, superata in semifinale per 15-7 da Carola Calogiuri della Virtus Scherma Salento, e di Francesca Maria Lamorte nel tabellone Bambine, dove è stata fermata in semifinale da Lucia Marturano dell’Accademia Scherma Bari: in entrambi i casi a sbarrare loro il passo è stata l’atleta destinata a vincere la gara.

In totale dunque per la Società Schermistica Lucana di Potenza due vittorie, un secondo posto e quattro terzi posti.

Risultati importanti che il delegato regionale Federscherma, Luciano Di Ruvo, sottolinea con orgoglio:

“Ci stiamo riprendendo quel concetto di normalità che conoscevamo prima della pandemia ed è importante dare i nostri ragazzi la possibilità di assaporare il piacere della vittoria ma anche di provare il sapore della sconfitta, che serve per maturare. In vista di una ripartenza bisognerà avere un occhio particolare per le problematiche delle sale di scherma, che necessitano di spazi e attrezzature adeguate. Per diffondere ancora di più la scherma tra i giovani credo che riaprire il dialogo con le scuole ed utilizzare in modo consono i social possa essere una possibilità per incrementare il numero dei nostri iscritti”.

a
a

VULTURENEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 466)