Lavello: Rossella Brescia e Gennaro Langella da Antica Cantina Forentum per un Carnevale con pizza e bolle!

Lavello, il paese che balla, in questo periodo è in fermento per il Carnevale.

Una tradizione popolare che trova la sua massima espressione nella maschera tipica: il Domino di Lavello.

L’usanza carnevalesca lavellese ben si abbina a quella gastronomica, balli e piatti tipici si uniscono e sfociano in quelli che sono gli eventi clou della festa: “I festini”.

Nel cuore del centro storico di Lavello, precisamente nel borgo Pescarello, in un’antica grotta del 1500 da ben 34 anni il ristorante Antica Cantina Forentum si conferma punto di riferimento per la tradizione gastronomica lucana.

Diverse le iniziative che il proprietario-Chef Savino Di Noia ha ideato per il Carnevale anche sulla scia di Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

Savino ha raccontato alla nostra Redazione:

“Invito tutti a provare il carnevale lavellese.

Sono certo che i giovani lucani sono molto legati alle tradizioni.

Io sto sostenendo i giovani organizzatori del Festino “Abballacummè” perchè credo nel loro entusiasmo”.

Ieri sera lo Chef Savino Di Noia ha voluto celebrare i due spicchi attribuitigli da “Gambero Rosso” organizzando una serata molto particolare alla quale hanno preso parte due grandi personaggi:

  • la ballerina Rossella Brescia;
  • Gennaro Langella, il maestro della pizza napoletana verace.

Savino ha puntato su Pizza e bollicine che potrebbe sembrare una questione di lieviti, ma in realtà è uno degli abbinamenti più ricercati del momento.

La bellissima Rossella Brescia, che ieri era a Lavello per uno spettacolo teatrale, ha gradito molto il menu proposto da Antica Cantina Forentum.

Il locale strapieno ha apprezzato le pizze realizzate dallo chef Di Noia e dall’ospite d’onore Gennaro Langella (istruttore presso l’Associazione Verace Pizza Napoletana oltre che formatore e consulente per startup rappresenta una delle migliori espressioni del mondo della pizza).

A Langella pizzaiolo napoletano va riconosciuto il merito di diffondere l’arte della pizza verace napoletana in tutto il mondo.

Il Maestro Langella è stato il Maestro di Savino ed ha contribuito al suo percorso formativo.

Dall’unione dei due pizzaioli veraci è nato un menu a quattro mani che ha deliziato i palati dei presenti con la selezione di  3 pizze:

  • curcuma;
  • #lucanoinside;
  • margherita verace.

Inoltre non è mancato l’abbinamento con Champagne molto pregiati.

Pizze e bollicine è stato un evento originale, apprezzato dai commensali e soprattutto dalle due stelle italiane: Rossella Brescia Gennaro Langella.

Complimenti a Savino di Antica Cantina Forentum che tra un brindisi e una “napoletana doc” contribuisce a far conoscere il Carnevale lavellese anche ai Vip.

Di seguito alcune foto scattate ieri sera e la locandina dell’evento.