VENOSA: “ABBIAMO TUTTI I REQUISITI PER OSPITARE IL CAPODANNO DI RAI 1!” ECCO LE PAROLE DEL SINDACO

venosa2

Venosa esclusa dai giochi per il Capodanno di Rai 1?

Non la pensa così il sindaco della città oraziana, Tommaso Gammone, che ha scritto una lettera indirizzata al Governatore della Basilicata Marcello Pittella, al Presidente del Consiglio Regionale Francesco Mollica e ai Consiglieri regionali Castelgrande e Leggieri nella quale, pur complimentandosi per la buona riuscita dell’evento nel capoluogo lucano, ha voluto sottolineare che la città di Venosa è pronta ad ospitare il Capodanno e che una sua esclusione genererebbe ulteriore confusione.

Abbiamo intervistato il Sindaco per avere informazioni dettagliate su quanto sta accadendo.

Sindaco, Venosa era tra le città indicate per ospitare lo show di Capodanno di Rai 1 assieme a Potenza, Maratea e Matera. Ora sono emersi problemi di natura tecnica che metterebbero a rischio lo spettacolo nella Sua città.

“Premetto che non ho mai ricevuto dei riscontri tecnici ufficiali da parte della Rai o di altri ma voglio subito smentire questa cosa: Venosa ha tutti i requisiti per ospitare il Capodanno. In passato la città ha realizzato eventi di portata nazionale che hanno richiamato migliaia di spettatori. Basti pensare al grande concerto dei Pooh. Non ci sono mai stati problemi, c’è stato un grande lavoro che ha garantito professionalità, sicurezza e divertimento”.

Ma allora perché si continua ad insistere su questo punto? 

“Sinceramente non lo so e non voglio alimentare campanilismi. Come ho detto prima non ho mai ricevuto dei riscontri ufficiali in tal senso. Ma di certo posso dire che si è creata una grossa aspettativa nei cittadini: tutti sono entrati nell’idea che il Capodanno si farà a Venosa. Io per primo sono convinto che si farà”.

Se venisse confermato, dove si terrebbe?

“Sicuramente nella zona centrale, accanto al Castello Pirro del Balzo, luogo che ha ospitato in passato eventi importanti e che rappresenta la scelta più sensata, sia in termini di immagine che di praticabilità”.

Alcuni hanno ipotizzato di prendere in considerazione Melfi come alternativa a Venosa.

“Anche qui si rischia di generare ulteriore campanilismo che fa male alla comunità lucana. Se insisto su Venosa non è perché Melfi o altre realtà del Vulture-Melfese non abbiano i requisiti per poter ospitare il Capodanno. Se insisto è perché Venosa ha gli stessi requisiti. Naturalmente possono insorgere problemi nell’organizzazione, ma sono problemi che si possono superare. Anche Potenza e Matera hanno avuto questioni da affrontare e credo che sia anche normale. Se Venosa è stata scelta, creando di conseguenza tante aspettative, e mostra di avere le carte in regola per poter ospitare un grande evento, allora perché escluderla?”.

Sarebbe un’occasione unica anche per il Vulture-Melfese.

“Senza ombra di dubbio. Anzi, le comunità del Vulture-Melfese devono lavorare assieme per realizzare questo grande show, perché è un’area di forte tradizione turistica, che ha già il suo enorme potenziale. Venosa diventerebbe l’occasione per rilanciare le bellezze di tutta la zona”.

Quindi Lei è fiducioso che il Capodanno si farà a Venosa. A questo punto quando?

“Sono fiducioso e seguirò i vari sviluppi della vicenda. Anche la data per noi non è un problema, se sarà il Capodanno 2018 o il Capodanno 2019 noi saremo comunque pronti“.

Pubblichiamo di seguito la nota che il Sindaco Gammone ha indirizzato ai rappresentanti politici della regione.

Voi cosa ne pensate? Credete che alla fine Venosa ospiterà il Capodanno di Rai 1 oppure si andrà verso altri “lidi”? Fatecelo sapere nei commenti.