IL COMUNE DI LAVELLO DICE “NO” AL DEPOSITO DI SCORIE NUCLEARI IN BASILICATA: QUESTO IL RICORSO

scorie-Lavello

Scadono oggi, Mercoledì 13 Settembre, i termini per la presentazione di “pareri e osservazioni” da parte di cittadini e associazioni residenti in Basilicata, riguardanti il sito di deposito scorie nucleari.

Il Governo infatti entro il 2018 dovrà individuare un “sito unico” di stoccaggio nazionale che dovrà “ospitare” le scorie nucleari.

A questo riguardo è di pochi minuti fa la notizia che il Comune di Lavello ha presentato ricorso, insieme ad altri enti pubblici, per:

“esprimere la più ferma contrarietà alla realizzazione del deposito di scorie nucleari in Basilicata.”

Anche Lavello quindi come l’associazione UNPLI (Pro Loco di Basilicata) dice “NO” allo sventramento del territorio lucano e alla possibilità di inquinamento che ne potrebbe derivare.